Aggiornato al con n.41200 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Puglia

Indietro
Legge regionale Puglia, 5 agosto 2013, n 25
Rendiconto generale della Regione Puglia per l'esercizio finanziario 2012
 
TITOLO I
Norme di rendiconto

Art. 1
Approvazione del rendiconto 2012

1. E' approvato l'allegato rendiconto generale per l'esercizio finanziario 2012 della Regione Puglia, secondo le risultanze esposte negli articoli seguenti.

Art. 2
Entrate e Spese di competenza

1. Il totale delle entrate accertate nell'esercizio finanziario 2012 per la competenza risulta, dal conto consuntivo, determinato in euro 16.663.188.672,79, di cui euro 11.277.148.354,08 riscossi e versati ed euro 5.386.040.318,71 da riscuotere.
2. Il totale delle spese impegnate nell'esercizio finanziario 2012 risulta, dal conto consuntivo, determinato in euro 13.086.114.395,80, di cui euro 10.941.950.588,01 pagati ed euro 2.144.163.807,79 da pagare, con esclusione degli impegni assunti sui residui di stanziamento provenienti dagli esercizi 2011 e retro, pari ad euro 1.949.411.937,93.

Art. 3
Riepilogo entrate e spese di competenza

1. Il riepilogo generale delle entrate e delle spese di competenza, accertate e impegnate nell'esercizio finanziario 2012, risulta stabilito dal conto consuntivo come segue:

ENTRATA
TITOLO I
''Entrate derivanti da tributi propri della Regione, dal gettito di tributi erariali e di quote di essi devolute alla Regione stessa''
€. 6.172.084.384,17

TITOLO II
''Entrate derivanti da contributi e assegnazioni dello Stato e in genere da trasferimenti di fondi del bilancio statale, anche in rapporto all'esercizio di funzioni delegate dallo Stato alle Regioni''
€. 2.265.320.149,89

TITOLO III
"Entrate extratributarie''
€. 101.591.857,48

TITOLO IV
''Entrate derivanti da alienazioni di beni patrimoniali, da trasferimenti di capitali e rimborso di crediti''
€. 3.597.223.784,69

TITOLO V
''Entrate derivanti da mutui, prestiti e altre operazioni creditizie''
€. 20.505,18

TITOLO VI
''Entrate per le contabilità speciali''
€. 4.526.947.991,38

Totale entrate accertate nella competenza 2012
€. 16.663.188.672,79

SPESA

TITOLO I
Spese correnti
€. 8.073.007.699,83

TITOLO II
Spese in conto capitale
€. 307.396.550,71
TITOLO III
Spese per il rimborso di mutui e prestiti
€. 178.762.153,88

TITOLO IV
Spese per le contabilità speciali
€. 4.526.947.991,38

Totale spese impegnate nella competenza 2012
€. 13.086.114.395,80

Art. 4
Risultato della gestione di competenza 2012

1. Il risultato della gestione di competenza dell'esercizio 2012 è determinato in euro 895.613.008,08, così costituito:

A) Totale accertamenti: €. 16.663.188.672,79
B) Avanzo di amministrazione esercizio 2011: €. 1.252.829.526,49

Totale €. 17.916.018.199,28

C) Totale impegni con esclusione degli impegni per euro 1.949.411.937,93 su residui di stanziamento 2011 e retro €. 13.086.114.395,80

Totale €. 4.829.903.803,48
D) Residui di stanziamento competenza 2012 €. 3.934.290.795,40
Risultato della gestione di competenza 2012 (A+B-C-D) €. 895.613.008,08
Art. 5
Situazione residui attivi

1. I residui attivi alla chiusura dell'esercizio finanziario 2012 ammontano a euro 15.395.578.946,00 come di seguito determinati:

A) Somme rimaste da riscuotere sulle entrate accertate per la competenza dell'esercizio 2012: €. 5.386.040.318,71
B) Somme rimaste da riscuotere sui residui 2011 e retro:

a) valore iniziale come da rendiconto 2011: €. 13.220.834.805,64
b) variazioni per minori accertamenti: € 92.690.402,27
c) variazioni per maggiori accertamenti: €. 8.869.000,00

Totale (B) €. 13.137.013.403,37

C) Riscossioni in conto residui realizzatisi nel 2012: €. 3.127.474.776,08

Totale residui attivi al 31.12.2012 (A+B-C): €. 15.395.578.946,00

Art. 6
Situazione residui di stanziamento

1. I residui di stanziamento alla chiusura dell'esercizio 2012 sono definiti in euro 5.506.268.336,78, come di seguito determinati:

A) Residui stanziamento derivanti dall'esercizio di competenza 2012: €. 3.934.290.795,40
B) Residui stanziamento provenienti dagli esercizi 011 e retro:

a) valore iniziale come da rendiconto 2011: €. 3.546.813.968,40
b) variazioni:
b1) in aumento per reiscrizione: €. 8.967.000,00
b2) in diminuzione per insussistenza: €. 6.039.353,51
b3) in diminuzione per trasformazione in economie vincolate da reiscrivere (art. 93 L.R. n. 28/2001): €. 28.352.135,58
c) riduzione a seguito di impegni assunti nel corso dell'esercizio 2012 €. 1.949.411.937,93

Totale €. 1.571.977.541,38
Totale residui di stanziamento al 31.12.2012 (A+B): €. 5.506.268.336,78
Art. 7
Situazione residui passivi propri

1. I residui passivi propri alla chiusura dell'esercizio 2012 sono definiti in euro 10.991.386.398,67, come di seguito determinati:

A) Somme rimaste da pagare sulle spese impegnate incompetenza dell'esercizio 2012 €. 2.144.163.807,79
B) Somme rimaste da pagare sulle spese impegnate nel 2012 sui residui di stanziamento 2011 e retro €. 1.063.990.507,74
C) Somme rimaste da pagare su residui degli esercizi 2011 e retro:

a) valore iniziale come da rendiconto 2011 €. 10.818.915.713,40
b) cancellazione ed eliminazione per:
b1) insussistenza e prescrizione €. 3.875.344,96
b2) perenzione €. 71.702.621,09
b3) economie vincolate €. 198.551.326,15

Totale (a-b) €. 10.544.786.421,20

c) riduzioni per pagamenti in c/ residui nel corso del 2012 €. 2.761.554.338,06

Totale somme rimaste da pagare su residui 2011 e retro €. 7.783.232.083,14

Totale residui passivi propri al 31.12.2012 (A+B+C) €. 10.991.386.398,67

Art. 8
Residui passivi perenti

1. I residui passivi dichiarati perenti per l'esercizio finanziario 2012 sono determinati in euro 71.702.621,09.
2. A termini dell'articolo 95 della legge regionale 16 novembre 2001, n. 28 (Riforma dell'ordinamento regionale in materia di programmazione, bilancio, contabilità regionale e controlli) e successive modificazioni e integrazioni, è allegato alla presente legge l'elenco assestato dei residui dichiarati perenti negli esercizi dal 2001 al 2012.
Art. 9
Fondo di cassa

1. Il fondo di cassa alla chiusura dell'esercizio 2012 è determinato in euro 2.213.421.176,55 in base alle seguenti risultanze del conto reso dal Tesoriere:

A) Fondo di cassa al 31.12.2011 €. 2.397.724.402,65
B) Carte contabili non regolarizzate al 31.12.2012

Totale (A+B) €. 2.397.724.402,45
C) Riscossioni:
a) in conto competenza €. 11.277.148.354,08
b) in conto residui €. 3.127.474.776,08

Totale (C) €. 14.404.623.130,16
D) Pagamenti:
a) in conto competenza €. 10.941.950.588,01
b) in c/competenza per impegni su residui di stanziamento 2011 e retro €. 885.421.430,19
c) in conto residui €. 2.761.554.338,06

Totale (D) €. 14.588.926.356,26

Fondo di Cassa al 31.12.2012 (A+B+C-D) €. 2.213.421.176,55

Art. 10
Risultato di amministrazione

1. L'avanzo di amministrazione al 31.12.2012 è determinato in euro 1.111.345.387,10 così costituito:

A) Fondo di cassa al 31.12.2012 €. 2.213.421.176,55
B) Residui attivi al 31.12.2012 €. 15.395.578.946,00

Totale (A+B) €. 17.609.000.122,55

C) Residui passivi al 31.12.2012:
a) propri € 10.991.386.398,67
b) di stanziamento € 5.506.268.336,78

Totale (C) €. 16.497.654.735,45

Avanzo di amministrazione al 31.12.2012(A+B-C) €. 1.111.345.387,10
Art. 11
Conto patrimoniale

1. Il conto generale del patrimonio per l'anno 2012, contenente gli elementi di cui all'articolo98 della l.r. 28/2001 e successive modifiche e integrazioni, è approvato nelle seguenti risultanze complessive:

Totale attività €. 18.254.316.449,01

Totale passività €. 13.109.059.058,89

Saldo patrimoniale al 31.12.2012 €. 5.145.257.390,12

La presente legge è dichiarata urgente e sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione ai sensi e per gli effetti dell'art. 53, comma 1 della L.R. 12/05/2004, n 7 ''Statuto della Regione Puglia'' ed entrerà in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Puglia.

Data a Bari, addì 5 agosto 2013


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

IL DUBBIO RAZIONALE E LA SUA PROGRESSIVA SCOMPARSA NEL GIUDIZIO PENALE
Roma, 11 luglio 2022, in diretta facebook
11 luglio 2022in diretta facebookIntervengono:Avv. Antonino Galletti, Presidente del Consiglio dell'Ordine ...
FORMAZIONE INTEGRATIVA IN MATERIA DI DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI
Milano, gioved 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022, piattaforma Zoom meeting
4 incontrigioved 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022 dalle 14.30 alle 18.30 su piattaforma ZoomDestinatariMediatori ...
XXXVI CONVEGNO ANNUALE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI COSTITUZIONALISTI LINGUA LINGUAGGI DIRITTI
Messina e Taormina, gioved 27, venerd 28 e sabato 29 ottobre 2022
gioved 27, venerd 28 e sabato 29 ottobre 2022Universit degli Studi di Messina, Aula Magna Rettorato, ...
LA FORMAZIONE DELLAVVOCATO DEI GENITORI NEI PROCEDIMENTI MINORILI E DI FAMIGLIA
Napoli, 13 Ottobre 2022, Sala A. Metafora
Webinar su piattaforma CISCO WEBEX del Consiglio dellOrdine degli Avvocati di Napoliore 15.00 - 18.00Gioved ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle societ
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A ventanni dallapprovazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Guida pratica al Processo Telematico aggiornata al D.L. n. 90/2014
P. Della Costanza, N. Gargano, Giuffr Editore, 2014
Piano dell'opera- La digitalizzazione dellavvocatura oltre lobbligatoriet- Cos il processo telematico- ...
Guida pratica all'arbitrato
E. M. Cerea, Giuffr Editore, 2014
Piano dell'opera- Giurisdizione, competenza e sede dellarbitrato: premessa di costituzionalit e conseguenti ...
     Tutti i LIBRI >