Aggiornato al con n.39527 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Campania

Indietro
Legge regione Campania 6 dicembre 2011 n 20
Istituzione registro regionale di dialisi e trapianto.
 

IL CONSIGLIO REGIONALE


Ha approvato


IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE


PROMULGA La seguente legge:

ARTICOLO 1
(Finalità)


1. La presente legge ha per finalità:
a) la corretta programmazione e gestione delle risorse nel settore della nefrologia, dialisi e trapianto renale;
b) il monitoraggio e contenimento della spesa sanitaria nel settore;
c) la raccolta di dati epidemiologici per la stima dei bisogni annuali e per adeguati programmi di prevenzione;
d) l’istituzione di un registro regionale campano di dialisi e trapianto;
e) l’istituzione del comitato tecnico scientifico regionale.

ARTICOLO 2
(Registro regionale di dialisi e trapianto)


1. Per le finalità previste dall’articolo 1, presso l’assessorato alla sanità della Regione Campania, è istituito il registro regionale di dialisi e trapianto. Il registro è unico ed organizzato in due sezioni: dialisi e trapianti. Per le proprie finalità, si avvale gratuitamente
del sistema informativo della Società Italiana di Nefrologia, di seguito denominata SIN.
2. Sul registro previsto dal comma 1 sono annotati tutti i soggetti, residenti nella Regione Campania, immessi in un programma di dialisi cronica ed i pazienti sottoposti a trapianto renale.
3. Il referente del registro è il responsabile regionale in carica della SIN.
4. La Giunta regionale, al fine di garantire che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali nonché della dignità dell’interessato con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto della protezione dei dati personali, stabilisce con Regolamento, ai sensi del comma 2 dell’articolo 20 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e nell’osservanza dei provvedimenti emanati dal Garante per la protezione dei dati personali, i criteri in materia di protezione dei dati personali a scopi statistici e di ricerca scientifica.

ARTICOLO 3
(Scheda di rilevazione dati)


1. Per i fini previsti dalla lettera c), comma 1, dell’articolo 1, il registro utilizza la scheda di
rilevazione della SIN, società a carattere scientifico con finalità di interesse generale e di
utilità sociale.

ARTICOLO 4
(Comitato tecnico scientifico regionale)


1. E’ istituito, presso l’assessorato della sanità, il comitato tecnico scientifico regionale.
2. Il comitato è costituito da:
a) l’assessore alla sanità o da un suo delegato, dirigente dell’assessorato, in qualità di presidente;
b) un rappresentante per ogni provincia, direttore dell’unità operativa complessa (UOC) di nefrologia e dialisi, nominato dall’assessore alla sanità;
c) un rappresentante della SIN;
d) un rappresentante delle associazioni di tutela degli interessi dei pazienti;
e) un funzionario regionale nella qualità di segretario;
f) dai direttori di cattedra universitaria di nefrologia medica.
3. Nello svolgimento dei compiti attribuiti ed in relazione ai temi trattati, il comitato può essere integrato da esperti del settore.
4. Il comitato è rinnovato ogni cinque anni.
5. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, l’assessore alla
sanità nomina i componenti del comitato tecnico scientifico regionale.
6. La partecipazione al comitato e’ a titolo gratuito e non compete alcun rimborso a qualsiasi titolo.

ARTICOLO 5
(Compiti del comitato tecnico scientifico)


1. Il comitato tecnico scientifico presenta annualmente all’assessorato alla sanità e alla commissione consiliare competente in materia di sanità e sicurezza sociale una relazione sull’attività svolta in merito ai dati epidemiologici, alla programmazione di spesa e alla prevenzione delle malattie renali. Il comitato tecnico scientifico, di concerto con l’osservatorio epidemiologico, formula proposte sulle evoluzioni della terapia dialitica, sui nuovi strumenti da introdurre e sulle innovazioni tecnico scientifiche.

ARTICOLO 6
(Compiti dei centri di nefrologia e dialisi)


1. Al momento della immissione di un paziente in un programma di dialisi cronica, il centro di nefrologia o dialisi, pubblico e privato, che inizia il trattamento compila e trasmette la scheda di rilevazione, entro quindici giorni dal primo trattamento dialitico, al referente del registro previsto all’articolo 2.

ARTICOLO 7
(Sanzioni)


1. Il mancato adempimento degli obblighi previsti all’articolo 6 comporta:
a) per le strutture private accreditate la sospensione del pagamento delle prestazioni e, in caso di recidiva, la sospensione dell’accreditamento;
b) per i direttori o i responsabili delle unità ospedaliere di nefrologia e dialisi, elemento
negativo in relazione al raggiungimento degli obiettivi dirigenziali.


ARTICOLO 8
(Dichiarazione di urgenza)


1. La presente legge è dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nel bollettino ufficiale della Regione Campania.
La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti, di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Campania.



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Groups of Companies in the European Company Law - Annullato
Milano, 17 aprile 2020, Università degli Studi di Milano Sala Napoleonica
ore 09:00Sala Napoleonica - Sant'Antoniovia Sant'Antonio, 10/12, 20122 MilanoIl diritto d’impresa nell’Unione ...
I segreti dell’ex cliente (conferimento dell’incarico art 23) aspetto deontologici e disciplinari
Napoli, 21 gennaio 2020, nuovo palazzo di giustizia di Napoli
ore 11,00 - 13,30 - sala MetaforaSaluti istituzionaliAvv. Antonio tafuriPresidente dell’ordine degli ...
XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Guida pratica al Processo Telematico aggiornata al D.L. n. 90/2014
P. Della Costanza, N. Gargano, Giuffrè Editore, 2014
Piano dell'opera- La digitalizzazione dell’avvocatura oltre l’obbligatorietà- Cos’è il processo telematico- ...
Sicurezza sul lavoro. Responsabilità. Illeciti e Sanzioni
P. Rausei, IPSOA, 2014
Il volume fornisce una analisi puntuale, schematica e sistematica, dell’attuale quadro sanzionatorio ...
     Tutti i LIBRI >