Aggiornato al con n.41200 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Puglia

Indietro
Legge regionale Puglia 13 ottobre 2011 n. 27
“Modifiche alla legge regionale 30 maggio 2011, n. 9 (Istituzione dell’Autorità idrica pugliese)”.
 

IL CONSIGLIO REGIONALE


HA APPROVATO


IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE


PROMULGA la seguente legge:

ARTICOLO 1
Modifica all’articolo 4 della legge regionale 30 maggio 2011, n. 9

1. Il comma 4 dell’articolo 4 (Consiglio direttivo) della legge regionale 30 maggio 2011, n. 9 (Istituzione dell’Autorità idrica pugliese) è sostituito dal seguente:
“4. Partecipano alle riunioni del Consiglio con funzione consultiva:
a) l’Assessore regionale competente in materia di risorse naturali e di tutela delle acque;
b) l’Assessore regionale competente in materia di bilancio e programmazione;
c) il Presidente di ANCI Puglia e il Presidente UPI Puglia;
d) il Direttore generale dell’Autorità;
e) il Direttore amministrativo dell’Autorità, con funzioni di segretario;
f) il Direttore tecnico dell’Autorità.”.
2. Il comma 6 dell’articolo 4 della l.r. 9/2011 è sostituito dal seguente:
“6. Nell’ambito delle sue funzioni, il Consiglio, in particolare:
a) definisce con frequenza triennale gli indirizzi dell’azione dell’Autorità sul territorio regionale;
b) approva il programma annuale e il programma triennale delle attività e degli interventi, predisposti dal Direttore generale sulla base degli indirizzi di cui alla lettera a);
c) approva il bilancio di previsione annuale e triennale;
d) approva il rendiconto riferito all’esercizio di cui alla lettera c);
e) approva il regolamento di cui all’articolo 3.
f) approva il piano d’ambito e la relativa tariffa per la gestione del servizio idrico integrato;
g) stabilisce, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, le procedure per l’individuazione del soggetto gestore, nonché la durata dell’affidamento della gestione;
h) affida la gestione del servizio idrico integrato;
i) approva il regolamento e la carta del servizio idrico integrato;
j) modifica la tariffa per la gestione del servizio;
k) determina le spese per il funzionamento dell’ente;
l) nomina il Direttore generale.“.

ARTICOLO 2
Modifica all’articolo 5 della l.r. 9/2011


1. Il comma 6 dell’articolo 5 (Direttore generale) della l.r. 9/2011 è sostituito dal seguente:
“6. In particolare il Direttore generale:
a) predispone, entro centoventi giorni dalla data della sua nomina, il regolamento previsto dall’articolo 3, da sottoporre all’approvazione del Consiglio direttivo;
b) adotta l’atto di organizzazione di cui all’articolo 9;
c) nomina il Direttore amministrativo e il Direttore tecnico di cui agli articoli 6 e 7;
d) predispone il bilancio di previsione annuale e triennale e il rendiconto;
e) procede alla definizione dei programmi annuali e pluriennali di intervento;
f) presenta annualmente al Consiglio direttivo una relazione sull’attività svolta e sugli obiettivi conseguiti;
g) sottoscrive la convenzione diretta a regolare i rapporti tra l’autorità e il gestore del servizio idrico integrato;
h) esercita l’attività di vigilanza sull’osservanza della convenzione da parte del gestore;
i) promuove l’adozione, da parte del gestore del servizio, di modelli gestionali e sistemi informativi compatibili;
j) effettua, con l’ausilio del Direttore amministrativo e del Direttore tecnico, controlli economici e gestionali sull’attività del soggetto gestore verificando l’attuazione dei programmi di intervento e le modalità di applicazione della tariffa. ”.

ARTICOLO 3
Modifica all’articolo 11 della l.r. 9/2011


1. Il comma 1 dell’articolo 11 (Personale) della l.r. 9/2011 è sostituito dal seguente:
“1. Il personale dipendente già assunto a mezzo delle procedure di cui all’articolo 35 (Reclutamento del personale) del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche), ovvero ai commi 90 e 94 dell’articolo 3 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato - legge finanziaria 2008) e in servizio a tempo indeterminato alla data del 1° gennaio 2010 presso ATO Puglia, è trasferito all’Autorità idrica pugliese, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 31 (Passaggio di dipendenti per effetto di trasferimento di attività) del d.lgs. 165/2001.“.


La presente legge è dichiarata urgente e sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione ai sensi e per gli effetti dell’art. 53, comma 1 della L.R. 12/05/2004, n° 7 “Statuto della Regione Puglia” ed entrerà in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Puglia.
Bari, addì 13 ottobre 2011



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

IL DUBBIO RAZIONALE E LA SUA PROGRESSIVA SCOMPARSA NEL GIUDIZIO PENALE
Roma, 11 luglio 2022, in diretta facebook
11 luglio 2022in diretta facebookIntervengono:Avv. Antonino Galletti, Presidente del Consiglio dell'Ordine ...
FORMAZIONE INTEGRATIVA IN MATERIA DI DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI
Milano, giovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022, piattaforma Zoom meeting
4 incontrigiovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022 dalle 14.30 alle 18.30 su piattaforma ZoomDestinatariMediatori ...
XXXVI CONVEGNO ANNUALE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI COSTITUZIONALISTI “LINGUA LINGUAGGI DIRITTI”
Messina e Taormina, giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022
giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022Università degli Studi di Messina, Aula Magna Rettorato, ...
LA FORMAZIONE DELL’AVVOCATO DEI GENITORI NEI PROCEDIMENTI MINORILI E DI FAMIGLIA
Napoli, 13 Ottobre 2022, Sala “A. Metafora”
Webinar su piattaforma CISCO WEBEX del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoliore 15.00 - 18.00Giovedì ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Manuale pratico delle notificazioni
F. Sassano, Maggioli Editore, 2014
Il volume affronta, con taglio analitico e pratico, l'istituto della notificazione dopo la recente attivazione ...
Sicurezza sul lavoro. Responsabilità. Illeciti e Sanzioni
P. Rausei, IPSOA, 2014
Il volume fornisce una analisi puntuale, schematica e sistematica, dell’attuale quadro sanzionatorio ...
     Tutti i LIBRI >