Aggiornato al con n.39477 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Marche

Indietro
Legge Regionale Marche 30 dicembre 2019, n. 43
Misure urgenti di adeguamento della legislazione regionale
 
(B.U. 31 dicembre 2019, n. 106)


Art. 1
(Modifiche alla l.r. 34/1992)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................
3. ...............................................................................................
4. ...............................................................................................
5. L'atto indicato al comma 6 bis dell'articolo 21 della l.r. 34/1992, cosi come aggiunto dal comma 3, è adottato entro centoventi giorni dall'entrata in vigore di questa legge.

Nota relativa all'articolo 1
Il comma 1 modifica il comma 1 dell'art. 4, l.r. 5 agosto 1992, n. 34.
Il comma 2 modifica il comma 5 dell'art. 15, l.r. 5 agosto 1992, n. 34.
Il comma 3 aggiunge i commi 6 bis e 6 ter all'art. 21, l.r. 5 agosto 1992, n. 34.
Il comma 4 modifica il comma 10 dell'art. 26, l.r. 5 agosto 1992, n. 34.

Art. 2
(Modifiche alla l.r. 7/1995)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 2
Il comma 1 sostituisce il comma 1 dell'art. 30, l.r. 5 gennaio 1995, n. 7.
Il comma 2 sostituisce le lettere a), c) e d) del comma 3 dell'art. 41, l.r. 5 gennaio 1995, n. 7.

Art. 3
(Modifica alla l.r. 15/1997)

1. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 3
Il comma 1 sostituisce il secondo periodo del comma 4 quinquies dell'art. 9, l.r. 20 gennaio 1997, n. 15.

Art. 4
(Disposizioni in materia di attività estrattive)

1. Nelle more dell'approvazione dell'aggiornamento del P.R.A.E. (Piano Regionale delle Attività Estrattive) vigente e fino alla entrata in vigore del nuovo P.R.A.E, in deroga alla programmazione prevista dai P.P.A.E. (Programmi Provinciali delle Attività Estrattive) per i soli materiali di difficile reperibilità, come previsti dallo stesso P.R.A.E., è consentito l'ampliamento dei progetti di coltivazione già autorizzati a norma della legge regionale 1 dicembre 1997, n. 71 (Norme per la disciplina delle attività estrattive) insistenti sui siti ubicati entro i poli e bacini estrattivi già individuati dai vigenti strumenti di pianificazione generali e di programmazione di settore entro la data di definitiva entrata in vigore del decreto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare del 17 ottobre 2007 (Criteri minimi uniformi per la definizione di misure di conservazione relative a Zone speciali di conservazione (ZSC) e a Zone di protezione speciale (ZPS)).
2. L'ampliamento di cui al comma 1, quale variante sostanziale al progetto autorizzato, è soggetto al procedimento previsto all'articolo 13 della l.r. 71/1997. Tale ampliamento è consentito fino alla consistenza volumetrica del 30 per cento dei volumi complessivi di escavazione autorizzati e per i soli siti estrattivi in cui sia stato raggiunto almeno il 60 per cento del volume di scavo originariamente autorizzato.
3. L'ampliamento di cui al comma 1 è subordinato alla accertata regolarità del pagamento dei contributi di cui alla l.r. 71/1997 da parte dei soggetti proponenti, nonché alla disponibilità da parte dei medesimi di idonei impianti di lavorazione dei materiali estratti.
4. I quantitativi autorizzati ai sensi dell'ampliamento di cui al comma 1 sono scomputati da quelli individuati dall'aggiornamento del P.R.A.E. e dal recepimento del medesimo negli strumenti di programmazione provinciali.
5. Ai progetti di ampliamento di cui al comma 1 si applicano le esenzioni di cui al comma 3 dell'articolo 2 della legge regionale 7 dicembre 2009, n. 30 (Nuove norme in materia di attività estrattive e modifiche ed integrazioni alla legge regionale 1° dicembre 1997, n. 71 "Norme per la disciplina delle attività estrattive").

Art. 5
(Modifiche alla l.r. 24/1998)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................
3. I procedimenti di cui alla lettera s bis) del comma 2 dell'articolo 4 della l.r. 24/1998, come inserita da questo articolo, in corso alla data di entrata in vigore di questa legge, sono conclusi dai Comuni o dagli altri enti locali di cui al comma 2 dell'articolo 5 della medesima legge regionale.

Nota relativa all'articolo 5
Il comma 1 aggiunge la lettera s bis) al comma 2 dell'art. 4, l.r. 27 luglio 1998, n. 24.
Il comma 2 abroga la lettera a) del comma 1 dell'art. 5, l.r. 27 luglio 1998, n. 24.

Art. 6
(Modifica alla l.r. 20/2001)

1. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 6
Il comma 1 aggiunge l'art. 38 bis 1 nel Capo V, l.r. 15 ottobre 2001, n. 20.

Art. 7
(Modifica alla l.r. 32/2001)

1. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 7
Il comma 1 aggiunge il comma 3 bis all'art. 3, l.r. 11 dicembre 2001, n. 32.

Art. 8
(Modifiche alla l.r. 13/2003)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................
3. La Giunta regionale, entro centocinquanta giorni dalla data di entrata in vigore di questa legge, riorganizza, secondo le modalità previste dalla normativa vigente, la rete dei servizi sanitari e socio-sanitari e adotta i provvedimenti attuativi conseguenti alle disposizioni di cui ai commi 1 e 2.

Nota relativa all'articolo 8
I commi 1 e 2 modificano l'Allegato A, l.r. 20 giugno 2003, n. 13.

Art. 9
(Modifiche alla l.r. 15/2005)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 9
Il comma 1 modifica il comma 4 dell'art. 7, l.r. 23 febbraio 2005, n. 15.
Il comma 2 modifica il comma 5 dell'art. 7, l.r. 23 febbraio 2005, n. 15.

Art. 10
(Modifiche alla l.r. 36/2005)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................
3. In sede di prima applicazione di questo articolo, gli organi di cui alle lettere a) e b) del comma 1 dell'articolo 22 della l.r. 36/2005, operanti alla data di entrata in vigore di questa legge, restano in carica per ulteriori due anni dalla data di entrata in vigore della legge medesima.

Nota relativa all'articolo 10
Il comma 1 modifica il comma 1 dell'art. 23, l.r. 16 dicembre 2005, n. 36.
Il comma 2 modifica il comma 5 dell'art. 23 bis, l.r. 16 dicembre 2005, n. 36.

Art. 11
(Modifiche alla l.r. 5/2012)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 11
Il comma 1 aggiunge la lettera b bis) al comma 1 dell'art. 2, l.r. 2 aprile 2012, n. 5.
Il comma 1 aggiunge l'art. 14 bis, l.r. 2 aprile 2012, n. 5.

Art. 12
(Modifica alla l.r. 17/2015)

1. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 12
Il comma 1 sostituisce il comma 1 dell'art. 9 bis, l.r. 20 aprile 2015, n. 17.

Art. 13
(Modifica alla l.r. 19/2015)

1. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 13
Il comma 1 aggiunge il comma 5 bis all'art. 18, l.r. 20 aprile 2015, n. 19.

Art. 14
(Modifiche alla l.r. 30/2015)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................
3. Entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore di questa legge, la Giunta regionale e la Fondazione provvedono agli adempimenti necessari all'attuazione dell'articolo 4 della l.r. 30/2015, come modificato da questa legge. Entro lo stesso termine la Giunta regionale adotta la deliberazione di cui al comma 2 bis dell'articolo 4 della l.r. 30/2015, come inserito dal comma 2.

Nota relativa all'articolo 14
Il comma 1 modifica l'alinea del comma 1 dell'art. 4, l.r. 28 dicembre 2015, n. 30.
Il comma 2 aggiunge i commi 2 bis, 2 ter, 2 quater, 2 quinquies, 2 sexies e 2 septies all'art. 4, l.r. 28 dicembre 2015, n. 30

Art. 15
(Modifiche alla l.r. 4/2017)

1. ...............................................................................................
2. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 15
Il comma 1 sostituisce il comma 1 dell'art. 9, l.r. 20 febbraio 2017, n. 4.
Il comma 2 aggiunge il comma 4 bis all'art. 9, l.r. 20 febbraio 2017, n. 4.

Art. 16
(Modifica alla l.r. 4/2019)

1. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 16
Il comma 1 aggiunge l'art. 4 bis, l.r. 20 febbraio 2019, n. 4.

Art. 17
(Modifica alla l.r. 17/2019)

1. ...............................................................................................

Nota relativa all'articolo 17
Il comma 1 modifica l'art. 10, l.r. 27 giugno 2019, n. 17.

Art. 18
(Invarianza finanziaria)

1. Da questa legge non derivano né possono derivare nuovi e maggiori oneri per il bilancio regionale. Alla sua attuazione si provvede con le risorse strumentali, umane e finanziarie previste dalla legislazione vigente.

Art. 19
(Dichiarazione d'urgenza)

1. Questa legge è dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione.


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Groups of Companies in the European Company Law - Annullato
Milano, 17 aprile 2020, Università degli Studi di Milano Sala Napoleonica
ore 09:00Sala Napoleonica - Sant'Antoniovia Sant'Antonio, 10/12, 20122 MilanoIl diritto d’impresa nell’Unione ...
I segreti dell’ex cliente (conferimento dell’incarico art 23) aspetto deontologici e disciplinari
Napoli, 21 gennaio 2020, nuovo palazzo di giustizia di Napoli
ore 11,00 - 13,30 - sala MetaforaSaluti istituzionaliAvv. Antonio tafuriPresidente dell’ordine degli ...
XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Manuale di diritto amministrativo 2014
F. Caringella, Dike Giuridica Editrice, 2014
Nel corso dell'ultimo anno le incessanti fatiche della giurisprudenza hanno dato vitalità all'introduzione, ...
     Tutti i LIBRI >