Aggiornato al con n.41351 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Calabria

Indietro
Legge regionale 7 dicembre 2009, n. 50
Definizione delle tipologie dei servizi forniti dalle imprese turistiche nell’ambito dell’armonizzazione della classificazione alberghiera
 

Il Consiglio regionale ha approvato


IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE


promulga la seguente legge


ARTICOLO 1
(Disposizioni in materia di classificazione alberghiera)


1. I requisiti minimi per la classificazione delle strutture ricettive contenuti negli allegati di cui all’articolo 4 della legge regionale 3 maggio 1985, n. 26, recante «Disciplina della classificazione alberghiera» ed all’articolo 6 della legge regionale 11 luglio 1986, n. 28, recante «Ricezione turistica all’aria aperta"» sono modificati secondo le tabelle di cui all’allegato A.
2. Ai fini della presente legge, per interventi di nuova costruzione o ristrutturazione si intendono quelli subordinati a permesso di costruire ai sensi dell’articolo 10, comma 1, lettera c) del Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) fatte salve da tali provvedimenti legislativi.
3. Gli alberghi, i motel o i villaggi albergo, sono classificati in cinque classi contrassegnate da stelle, in base agli standard qualitativi obbligatori minimi indicati nell’allegato A della presente legge con le seguenti specificazioni:
a) per alberghi, motel o villaggi albergo già classificati e autorizzati e non interessati da interventi di ristrutturazione o ampliamento sono obbligatori i soli requisiti minimi previsti dalla legge regionale 3 maggio 1985, n. 26, recante «Disciplina della classificazione alberghiera» e dalla legge regionale 11 luglio 1986, n. 28, recante «Ricezione turistica all’aria aperta»;
b) in caso di nuova apertura o di ristrutturazione, gli alberghi, i motel e i villaggi albergo sono classificati secondo gli standard minimi qualitativi indicati nell’allegato A, alla presente legge. In caso di incremento dei volumi senza modifica delle parti esistenti, detti standard minimi devono essere applicati unicamente ai nuovi volumi;
c) in caso di alberghi, motel o villaggi albergo interessati da interventi di costruzione o ristrutturazione per i quali, alla data di entrata in vigore della presente legge siano già stati presentati agli uffici competenti i progetti relativi a interventi di costruzione o ristrutturazione, per dette strutture non si applicano i requisiti minimi di cui alla presente legge, bensì i requisiti minimi previsti dalla legge regionale 3 maggio 1985, n. 26, recante «Disciplina della classificazione alberghiera» e dalla legge regionale 11 luglio 1986, n. 28, recante «Ricezione turistica all’aria aperta»;
d) per gli alberghi da insediarsi o già insediati in edifici tutelati e censiti dalle Soprintendenze come di interesse storico e/o monumentale, o comunque sottoposti ad altre forme di tutela ambientale o architettonica per le quali si può derogare in funzione della loro integrale conservazione e preservazione, non è obbligatoria l’adesione ai nuovi standard, limitatamente ai requisiti strutturali e dimensionali, ove fossero in contrasto con la migliore conservazione dei valori storico culturali degli edifici.
4. A far data dal giorno successivo alla pubblicazione della presente legge, la classificazione di alberghi, motel o villaggi albergo, cioè la prima classificazione della struttura nuova, o, per quelle già esistenti alla scadenza del periodo di validità di quella già ottenuta, la classificazione a rinnovo e attribuita in base ai nuovi standard minimi di cui all’allegato A.
5. In ogni caso, per tutti gli alberghi, i motel e i villaggi albergo, l’adeguamento ai nuovi standard minimi ad essi applicabili è completato e dimostrato entro il 31 dicembre 2010 con la presentazione agli enti competenti della scheda di denuncia, in base alla quale l’organo competente attribuisce alle strutture una nuova classificazione secondo i nuovi requisiti minimi, che sostituisce la precedente.
6. La Giunta regionale, su proposta del competente Dipartimento, è autorizzata ad adottare un regolamento per il controllo periodico sul mantenimento da parte delle strutture ricettive degli standard minimi di cui all’allegato A della presente legge.


ARTICOLO 2
(Entrata in vigore)


1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.


Formula Finale:
La presente legge è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo, a chiunque spetti, di osservarla e farla osservare come legge della Regione Calabria.
Catanzaro 7 dicembre 2009 - Loiero


ALLEGATO 1
«ALLEGATO A»


PROSPETTO DI DEFINIZIONE DEGLI STANDARD MINIMI NAZIONALI DEI SERVIZI E DELLE DOTAZIONI PER LA CLASSIFICAZIONE DEGLI ALBERGHI


ALBERGHI AD UNA STELLA
SERVIZIO DI RICEVIMENTO
- assicurato 12 ore su 24
servizio di notte
- addetto disponibile a chiamata
servizio di trasporto bagagli negli orari in cui è garantito il ricevimento
- assicurato a mezzo carrello
servizio custodia
- in cassaforte dell’albergo
SERVIZI ALLE CAMERE
- servizio di pulizia nelle camere una volta al giorno
- cambio della biancheria da camera una volta alla settimana salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
- cambio della biancheria da bagno due volte alla settimana salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
SERVIZI VARI
- servizio fax e fotocopiatrice
SALE O AREE COMUNI
- almeno un’area per uso comune che può coincidere con la sala ristorante o colazione
- punto ristoro, anche con distributore automatico
SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE
- servizi igienici destinati ai locali e aree comuni e/o di somministrazione di alimenti e bevande con gabinetto distinto per sesso
- bagni completi ad uso comune delle camere prive di bagno privato nella misura di un bagno ogni 8 posti letto o frazione non serviti di WC con minimo di uno per piano bagni privati nelle camere
- il numero dei locali bagno completi dotati di acqua calda e fredda deve corrispondere al 40% delle camere
CAMERE
- un numero minimo di sette camere per quanto riguarda la superficie delle camere e bagni privati deve essere prevista
- per la camera singola una superficie minima di 8 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per la camera doppia una superficie minima di 14 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per ogni ulteriore posto letto una superficie minima di 6 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per il bagno privato completo una superficie minima di 3 metri quadrati salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali
DOTAZIONE DELL’ESERCIZIO ALBERGHIERO
riscaldamento
- in tutto l’esercizio esclusi gli alberghi con apertura limitata alla stagione estiva. In tali strutture, qualora temporaneamente aperte in stagione non estiva, il riscaldamento deve essere comunque assicurato in tutte le aree dell’esercizio effettivamente utilizzate
dotazioni varie
- televisore ad uso comune
- apparecchio telefonico ad uso comune
DOTAZIONE DELLE CAMERE
- arredamento di base (letto con comodino o piano di appoggio per ogni posto letto, sedia o altra seduta per letto, tavolino, armadio, specchio, cestino, punto luce sul comodino)
- lavabo dotato di acqua calda e fredda con specchio e presa di corrente (se privo di servizi igienici)
- chiamata del personale con citofono o campanello
DOTAZIONE DEI BAGNI PRIVATI COMPLETI (lavabo, WC, bidet, vasca o doccia)- chiamata di emergenza in tutti i servizi igienici (privati e comuni) - asciugamani e teli bagno in numero adeguato agli ospiti e tappetino - materiale d’uso per l’igiene della persona
- cestino rifiuti e sacchetti igienici
ALBERGHI A DUE STELLE
SERVIZIO DI RICEVIMENTO
- assicurato 12 ore su 24
servizio di notte
- addetto disponibile a chiamata
servizio di trasporto bagagli negli orari in cui è garantito il ricevimento
- assicurato a mezzo carrello
servizio custodia
- in cassaforte dell’albergo
SERVIZIO DI PRIMA COLAZIONE
- in sale o aree comuni destinate anche ad altri usi
SERVIZI ALLE CAMERE
- servizio di pulizia nelle camere una volta al giorno
- cambio della biancheria da camera due volte alla settimana salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
- cambio della biancheria da bagno tre volte alla settimana salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
SERVIZI VARI
- servizio fax e fotocopiatrice
SALE O AREE COMUNI
- di superficie complessiva, non inferiore a mq. 4 per le prime 10 stanze, mq. 1 per ognuna delle ulteriori stanze fino alla ventesima, mq. 0,5 per ogni ulteriore stanza
- punto ristoro, anche con distributore automatico
SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE
- servizi igienici destinati ai locali e aree comuni e/o di somministrazione di alimenti e bevande con gabinetto distinto per sesso
- bagni completi ad uso comune delle camere prive di bagno privato nella misura di un bagno ogni 6 posti letto o frazione non serviti di WC con minimo di uno per piano
bagni privati nelle camere
- il numero dei locali bagno completi dotati di acqua calda e fredda deve corrispondere all’80% delle camere
CAMERE
- un numero minimo di sette camere per quanto riguarda la superficie delle camere e bagni privati deve essere prevista
- per la camera singola una superficie minima di 8 metri quadrati al netto deibagni privati
- per la camera doppia una superficie minima di 14 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per ogni ulteriore posto letto una superficie minima di 6 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per il bagno privato completo una superficie di 3 metri quadrati salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali
DOTAZIONE DELL’ESERCIZIO ALBERGHIERO
ascensore clienti (salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali)
- obbligatorio per edifici superiori a due livelli (compreso i piani interrati qualora forniti, anche in parte, di locali a servizio degli ospiti)
riscaldamento
- in tutto l’esercizio esclusi gli alberghi con apertura limitata alla stagione estiva. In tali strutture, qualora temporaneamente aperte in stagione non estiva, il riscaldamento deve essere comunque assicurato in tutte le aree dell’esercizio effettivamente utilizzate
dotazioni varie
- televisore ad uso comune
- apparecchio telefonico ad uso comune
DOTAZIONE DELLE CAMERE
- arredamento di base (letto con comodino o piano di appoggio per ogni posto letto, sedia o altra seduta per letto, tavolino, armadio, specchio, cestino, punto luce sul comodino)
- sgabello o ripiano apposito per bagagli
- lavabo dotato di acqua calda e fredda con specchio e presa di corrente (se privo di servizi igienici)
- chiamata del personale con citofono o campanello
DOTAZIONE DEI BAGNI PRIVATI COMPLETI (lavabo, WC, bidet, vasca o doccia)
- chiamata di emergenza in tutti i servizi igienici (privati e comuni)
- asciugamani e teli bagno in numero adeguato agli ospiti e tappetino
- materiale d’uso per l’igiene della persona
- cestino rifiuti e sacchetti igienici
ALBERGHI A TRE STELLE
SERVIZIO DI RICEVIMENTO
- assicurato 16 ore su 24
servizio di notte
- addetto disponibile a chiamata
servizio di trasporto bagagli negli orari in cui è garantito il ricevimento
- assicurato a mezzo carrello
servizio custodia
- in cassaforte dell’albergo
SERVIZIO DI BAR
- 12 ore su 24 con addetto
servizio di bar reso anche nelle camere
- 12 ore su 24 con addetto
SERVIZIO DI PRIMA COLAZIONE
- in sale o aree comuni destinate anche ad altri usi
SERVIZI ALLE CAMERE
- servizio di pulizia nelle camere una volta al giorno
- cambio della biancheria da camera due volte alla settimana salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
- cambio della biancheria da bagno tre volte alla settimana salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
LINGUE ESTERE
- una lingua
SERVIZI VARI
- divise per il personale
- servizio fax e fotocopiatrice
- servizio internet riservato agli alloggiati
SALE O AREE COMUNI
- sala ristorante (se previsto servizio)
- di superficie complessiva, esclusa l’eventuale sala ristorante, non inferiore a mq. 4 per le prime 10 stanze, mq. 1 per ognuna delle ulteriori stanze fino alla ventesima, mq. 0,5 per ogni ulteriore stanza (maggiorata del 10%)
- sala o area bar in locale comune
SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE
- servizi igienici destinati ai locali e aree comuni e/o di somministrazione di alimenti e bevande con gabinetto distinto per sesso bagni privati nelle camere
- il numero dei locali bagno completi dotati di acqua calda e fredda deve corrispondere al 100% delle camere
CAMERE
- un numero minimo di sette camere per quanto riguarda la superficie delle camere e bagni privati deve essere prevista
- per la camera singola una superficie minima di 8 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per la camera doppia una superficie minima di 14 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per ogni ulteriore posto letto una superficie minima di 6 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per il bagno privato completo una superficie di 3 metri quadrati salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali
DOTAZIONE DELL’ESERCIZIO ALBERGHIERO
ascensore clienti (salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali) - obbligatorio per edifici superiori a due livelli (compreso i piani interrati qualora forniti, anche in parte, di locali a servizio degli ospiti)
riscaldamento
- in tutto l’esercizio esclusi gli alberghi con apertura limitata alla stagione estiva. In tali strutture, qualora temporaneamente aperte in stagione non estiva, il riscaldamento deve essere comunque assicurato in tutte le aree dell’esercizio effettivamente utilizzate
dotazioni varie
- televisore ad uso comune
- apparecchio telefonico ad uso comune
DOTAZIONE DELLE CAMERE
- arredamento di base (letto con comodino o piano di appoggio per ogni posto letto, sedia o altra seduta per letto, tavolino, armadio, specchio, cestino, punto luce su comodino)
- sgabello o ripiano apposito per bagagli
- televisore
- telefono obbligatorio abilitazione chiamata esterna
- cassetta di sicurezza (50% sul n. camere)
- chiamata del personale a mezzo telefono
DOTAZIONE DEI BAGNI PRIVATI COMPLETI (lavabo, WC, bidet, vasca o doccia)
- chiamata di emergenza in tutti i servizi igienici (privati e comuni)
- asciugamani e teli bagno in numero adeguato agli ospiti e tappetino
- oggettistica e materiale d’uso per l’igiene della persona- asciugacapelli
- cestino rifiuti e sacchetti igienici
ALBERGHI A QUATTRO STELLE
SERVIZIO DI RICEVIMENTO
- assicurato 16 ore su 24
servizio di notte
- portiere di notte
servizio di trasporto bagagli negli orari in cui è garantito il ricevimento
- a cura di addetto servizio custodia
- in cassette di sicurezza singole nelle camere
SERVIZIO DI BAR
- 16 ore su 24 con addetto
servizio di bar reso anche nelle camere
- 16 ore su 24 con addetto
SERVIZIO DI PRIMA COLAZIONE
- in sala apposita o ristorante
- servizio di prima colazione reso anche nelle camere negli orari previsti per la colazione
SERVIZIO DI RISTORANTE
- in sala apposita, se previsto il servizio
SERVIZI ALLE CAMERE
- servizio di pulizia nelle camere una volta al giorno con il riassetto pomeridiano
- cambio della biancheria da camera tutti i giorni salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
- cambio della biancheria da bagno tutti i giorni salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
LINGUE ESTERE
- due lingue
SERVIZI VARI
- servizio di lavaggio e stiratura biancheria ospiti con consegna entro le 24 ore
- divise per il personale
- servizio di parcheggio assicurato dalle 8 alle 22 per almeno il 50% delle camere
- servizio fax e fotocopiatrice
- servizio internet riservato agli alloggiati
LOCALI A SERVIZIO DEGLI ALLOGGIATI
- vano adibito a guardaroba e deposito bagagli
SALE O AREE COMUNI
- sala ristorante (se previsto servizio)
- di superficie complessiva, esclusa l’eventuale sala ristorante, non inferiore a mq. 4 per le prime 10 stanze, mq. 1 per ognuna delle ulteriori stanze fino alla ventesima, mq. 0,5 per ogni ulteriore stanza (maggiorata del 30%)
- sala o area bar in apposito locale
- sala o area prima colazione
- sala o area riservata per riunioni
SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE
- servizi igienici destinati ai locali e aree comuni e/o di somministrazione di alimenti e bevande con gabinetto distinto per sesso
bagni privati nelle camere
- il numero dei locali bagno completi dotati di acqua calda e fredda deve corrispondere al 100% delle camere
CAMERE
- un numero minimo di sette camere per quanto riguarda la superficie delle camere e bagni privati deve essere prevista
- per la camera singola una superficie minima di 9 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per la camera doppia una superficie minima di 15 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per ogni ulteriore posto letto una superficie minima di 6 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per il bagno privato completo una superficie di 4 metri quadrati salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali
DOTAZIONE DELL’ESERCIZIO ALBERGHIERO
ascensore clienti (salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali) - obbligatorio per edifici superiori a due livelli (compreso i piani interrati qualora forniti, anche in parte, di locali a servizio degli ospiti)
riscaldamento
- in tutto l’esercizio esclusi gli alberghi con apertura limitata alla stagione estiva. In tali strutture, qualora temporaneamente aperte in stagione non estiva, il riscaldamento deve essere comunque assicurato in tutte le aree dell’esercizio effettivamente utilizzate
impianto di condizionamento dell’aria
- nei locali comuni e regolabile dal cliente nelle camere a quote altimetriche inferiori a 500 metri slm
dotazioni varie
- televisore ad uso comune
- apparecchio telefonico ad uso comune
DOTAZIONE DELLE CAMERE
- arredamento di base (letto con comodino o piano di appoggio per ogni posto letto, sedia o altra seduta per letto, tavolino, armadio, specchio, cestino, punto luce su comodino)
- sgabello o ripiano apposito per bagagli
- poltrona
- televisore
- rete TV satellitare
- telefono obbligatorio abilitazione chiamata esterna
- connessione a internet
- cassetta di sicurezza (100% sul n. camere)
- frigo bar
- chiamata del personale a mezzo telefono
DOTAZIONE DEI BAGNI PRIVATI COMPLETI (lavabo, WC, bidet, vasca o doccia)
- chiamata di emergenza in tutti i servizi igienici (privati e comuni)
- accappatoio da bagno a persona
- asciugamani e teli bagno in numero adeguato agli ospiti e tappetino
- oggettistica e materiale d’uso per l’igiene della persona
- asciugacapelli
- cestino rifiuti e sacchetti igienici
ALBERGHI A CINQUE STELLE
SERVIZIO DI RICEVIMENTO
- assicurato 24 ore su 24
servizio di notte
- portiere di notte
servizio di trasporto bagagli negli orari in cui è garantito il ricevimento
- a cura di addetto
servizio custodia
- in cassette di sicurezza singole nelle camere
SERVIZIO DI BAR
- 16 ore su 24 con addetto
servizio di bar reso anche nelle camere
- 24 ore su 24 con addetto
SERVIZIO DI PRIMA COLAZIONE
- in sala apposita o ristorante
- servizio di prima colazione reso anche nelle camere negli orari previsti per la colazione
SERVIZIO DI RISTORANTE
- in sala apposita
- servizio di ristorante reso anche nelle camere negli orari previsti per la ristorazione
SERVIZI ALLE CAMERE
- servizio di pulizia nelle camere una volta al giorno cori riassetto pomeridiano
- cambio della biancheria da camera tutti i giorni salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
- cambio della biancheria da bagno tutti i giorni salvo diverse scelte del cliente a tutela dell’ambiente
LINGUE ESTERE
- tre lingue
SERVIZI VARI
- servizio di lavaggio e stiratura biancheria ospiti con consegna in giornata
- divise per il personale
- servizio di parcheggio 24 ore su 24 ore (80% delle camere)
- servizio fax e fotocopiatrice
- servizio internet riservato agli alloggiati
dotazioni varie
- televisore ad uso comune
- apparecchio telefonico ad uso comune
- ingresso protetto da portico o pensilina (salvo deroghe in caso di strutture soggette a vincoli)
DOTAZIONE DELLE CAMERE
- arredamento di base (letto con comodino o piano di appoggio per ogni posto letto, sedia o altra seduta per letto, tavolino, armadio, specchio, cestino, punto luce su comodino)
- sgabello o ripiano apposito per bagagli
- poltrona
- televisore
- rete TV satellitare
- telefono obbligatorio abilitazione chiamata esterna
- connessione a internet
- cassetta di sicurezza (100% sul n. camere)
- frigo bar
- misure atte a ridurre i rumori
- chiamata del personale a mezzo telefono
DOTAZIONE DEI BAGNI PRIVATI COMPLETI (lavabo, WC, bidet, vasca o doccia)
- chiamata di emergenza in tutti i servizi igienici (privati e comuni)
- accappatoio da bagno a persona
- asciugamani e teli bagno in numero adeguato agli ospiti e tappetino
- oggettistica e materiale d’uso per l’igiene della persona
- asciugacapelli
- cestino rifiuti e sacchetti igienici
LOCALI A SERVIZIO DEGLI ALLOGGIATI
- vano adibito a guardaroba e deposito bagagli
SALE O AREE COMUNI
- sala ristorante
- di superficie complessiva, esclusa l’eventuale sala ristorante, non inferiore a mq. 4 per le prime 10 stanze, mq. 1 per ognuna delle ulteriori stanze fino alla ventesima, mq. 0,5 per ogni ulteriore stanza (maggiorata del 50%)
- sala o area bar
- sala o area soggiorno/lettura/divertimento
- sala o area prima colazione
- sala o area riservata per riunioni
SERVIZI IGIENICI E BAGNI AD USO COMUNE
- servizi igienici destinati ai locali e aree comuni e/o di somministrazione di alimenti e bevande con gabinetto distinto per sesso
bagni privati nelle camere
- il numero dei locali bagno completi dotati di acqua calda e fredda deve corrispondere al 100% delle camere
CAMERE
- un numero minimo di sette camere per quanto riguarda la superficie delle camere e bagni privati deve essere prevista
- per la camera singola una superficie minima di 9 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per la camera doppia una superficie minima di 16 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per ogni ulteriore posto letto una superficie minima di 6 metri quadrati al netto dei bagni privati
- per il bagno privato completo una superficie di 5 metri quadrati salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali
DOTAZIONE DELL’ESERCIZIO ALBERGHIERO
ascensore clienti (salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali)
- obbligatorio per edifici superiori a due livelli (compreso i piani interrati qualora forniti, anche in parte, di locali a servizio degli ospiti)
- ascensore di servizio o montacarichi (salve le deroghe previste da norme nazionali o regionali)
riscaldamento
- in tutto l’esercizio, esclusi gli alberghi con apertura limitata alla stagione estiva. In tali strutture, qualora temporaneamente aperte in stagione non estiva il riscaldamento deve essere comunque assicurato in tutte le aree dell’esercizio effettivamente utilizzate impianto di condizionamento dell’aria
- nei locali comuni e regolabile dal cliente nelle camere a quote altimetriche inferiori a 500 metri slm.



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

IL DUBBIO RAZIONALE E LA SUA PROGRESSIVA SCOMPARSA NEL GIUDIZIO PENALE
Roma, 11 luglio 2022, in diretta facebook
11 luglio 2022in diretta facebookIntervengono:Avv. Antonino Galletti, Presidente del Consiglio dell'Ordine ...
FORMAZIONE INTEGRATIVA IN MATERIA DI DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI
Milano, giovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022, piattaforma Zoom meeting
4 incontrigiovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022 dalle 14.30 alle 18.30 su piattaforma ZoomDestinatariMediatori ...
XXXVI CONVEGNO ANNUALE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI COSTITUZIONALISTI “LINGUA LINGUAGGI DIRITTI”
Messina e Taormina, giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022
giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022Università degli Studi di Messina, Aula Magna Rettorato, ...
LA FORMAZIONE DELL’AVVOCATO DEI GENITORI NEI PROCEDIMENTI MINORILI E DI FAMIGLIA
Napoli, 13 Ottobre 2022, Sala “A. Metafora”
Webinar su piattaforma CISCO WEBEX del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoliore 15.00 - 18.00Giovedì ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
     Tutti i LIBRI >