Aggiornato al con n.40616 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Piemonte

Indietro
Legge regionale 3 dicembre 2008, n. 33
Valorizzazione dei quadranti solari.
 
Il Consiglio regionale ha approvato.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Promulga la seguente legge

ARTICOLO 1
(Finalità)

1. La Regione, ai sensi dell’articolo 7 dello Statuto e dell’articolo 1 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137), persegue la valorizzazione dei quadranti solari aventi interesse paesaggistico, storico-culturale, scientifico ed artistico, attraverso la promozione dell’attività di censimento degli esemplari di particolare rilievo, nonché delle attività volte alla loro conservazione.

ARTICOLO 2
(Ambito di applicazione)

1. La presente legge si applica ai quadranti solari:
a) che per età o dimensioni possono essere considerati patrimonio paesaggistico;
b) che hanno importanza dal punto di vista storico-culturale e scientifico;
c) di pregio artistico.
2. La presente legge si applica anche ai quadranti solari già sottoposti a vincolo di tutela ai sensi della normativa vigente in materia.

ARTICOLO 3
(Censimento ed elenco regionale dei quadranti solari)

1. I comuni avviano il censimento dei quadranti solari esistenti di particolare rilievo entro sei mesi dall’entrata in vigore del regolamento di cui al comma 2.
2. La Giunta regionale, entro novanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge, adotta un regolamento di attuazione contenente la metodologia di rilevazione e le caratteristiche di una scheda di identificazione allo scopo di predisporre il censimento di cui al comma 1.
3. Le schede di identificazione del censimento sono raccolte in un elenco regionale dei quadranti solari.
4. Il censimento raccoglie dati e informazioni relativi a:
a) localizzazione;
b) proprietà;
c) caratteristiche;
d) autore e datazione del quadrante solare;
e) descrizione dei motivi di inclusione nel censimento;
f) condizione al momento del censimento ed eventuali opere di restauro eseguite o da eseguire.
5. Chiunque può segnalare ai comuni l’esistenza di quadranti solari aventi le caratteristiche di cui all’articolo 2, comma 1.

ARTICOLO 4
(Commissione tecnica regionale per la conservazione e la valorizzazione dei quadranti solari)

1. È istituita la Commissione tecnica regionale per la conservazione e la valorizzazione dei quadranti solari di seguito denominata Commissione.
2. La Commissione è composta da:
a) l’assessore regionale ai beni culturali o suo delegato;
b) l’assessore regionale ai beni ambientali e paesaggistici o suo delegato;
c) un rappresentante designato dalle associazioni di gnomonica.
3. Possono altresì far parte della Commissione due esperti in materia designati, rispettivamente, dalla competente soprintendenza regionale e dalle Accademie delle belle arti operanti in Piemonte.
4. La Commissione esprime parere alla Giunta regionale in merito all’inclusione nell’elenco regionale, di cui all’articolo 3, comma 3, dei quadranti solari censiti. La Giunta regionale, acquisito il parere della Commissione, predispone ed aggiorna periodicamente l’elenco regionale dei quadranti solari, che viene pubblicato sul bollettino ufficiale della Regione.
5. La Commissione esprime parere in ordine al finanziamento di interventi di conservazione e di valorizzazione di cui agli articoli 5 e 6.
6. In deroga alla legge regionale 2 luglio 1976, n. 33 (Compensi ai componenti Commissioni, Consigli, Comitati e Collegi operanti presso l’Amministrazione regionale), ai componenti della Commissione non sono riconosciuti compensi per la partecipazione alle sedute.

ARTICOLO 5
(Contributi per interventi di conservazione)

1. La Regione eroga contributi per il restauro e per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei quadranti solari inclusi nell’elenco regionale di cui all’articolo 3, comma 3.
2. I contributi di cui al comma 1 sono erogati in conto capitale nella misura non superiore al 50 per cento della spesa ritenuta ammissibile.
3. Gli interventi di cui al comma 1 sono eseguiti dai proprietari degli immobili sulle cui facciate sono ubicati i quadranti solari a seguito di parere vincolante sul progetto espresso dalla Commissione.
4. La Giunta regionale con il regolamento di cui all’articolo 3, comma 2, disciplina le modalità e le procedure per la concessione dei contributi ai proprietari che ne abbiano fatto richiesta.
5. I proprietari beneficiari dei contributi di cui al comma 1 sono tenuti a mantenere in buono stato i quadranti solari oggetto di interventi di conservazione per un periodo di almeno dieci anni a decorrere dalla concessione del contributo.

ARTICOLO 6
(Iniziative di valorizzazione)

1. La Giunta regionale, anche su istanza dei proprietari degli immobili sulle cui facciate sono ubicati i quadranti solari, può promuovere iniziative volte alla valorizzazione dei quadranti solari inclusi nell’elenco regionale di cui all’articolo 3, comma 3, al fine di divulgare la conoscenza ed il significato della conservazione dei quadranti solari.

ARTICOLO 7
(Norma finanziaria)

1. Gli oneri per il censimento di cui all’articolo 3 sono iscritti e trovano copertura finanziaria nell’esercizio finanziario 2008 nella misura di euro 200.000,00, in termini di competenza e di cassa, nell’unità previsionale di base (UPB) DA18032 del bilancio di previsione per l’anno finanziario 2008, che presenta la necessaria capienza.
2. Agli oneri derivanti dall’attuazione degli articoli 3, 5 e 6 per il biennio 2009-2010, pari a euro 500.000,00 annui ricompresi nell’ambito dell’UPB DA18032, in termini di competenza, si fa fronte con le risorse finanziarie individuate secondo le modalità previste dall’articolo 8 della legge regionale 11 aprile 2001, n. 7 (Ordinamento contabile della Regione Piemonte) e dall’articolo 30 della legge regionale 4 marzo 2003, n. 2 (Legge finanziaria per l’anno 2003).

Formula Finale:
La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.
È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione
Piemonte.
Data a Torino, addì 3 dicembre 2008
Mercedes Bresso


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Groups of Companies in the European Company Law - Annullato
Milano, 17 aprile 2020, Università degli Studi di Milano Sala Napoleonica
ore 09:00Sala Napoleonica - Sant'Antoniovia Sant'Antonio, 10/12, 20122 MilanoIl diritto d’impresa nell’Unione ...
I segreti dell’ex cliente (conferimento dell’incarico art 23) aspetto deontologici e disciplinari
Napoli, 21 gennaio 2020, nuovo palazzo di giustizia di Napoli
ore 11,00 - 13,30 - sala MetaforaSaluti istituzionaliAvv. Antonio tafuriPresidente dell’ordine degli ...
XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
     Tutti i LIBRI >