Aggiornato al con n.40062 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Valle d'Aosta

Indietro
Legge regionale 2 marzo 2010, n. 9
Modificazioni alla legge regionale 21 dicembre 2000, n. 36 (Norme di indirizzo programmatico per la razionalizzazione della rete distributiva dei carburanti per autotrazione. Abrogazione della legge regionale 29 novembre 1996, n. 41), in attuazione della direttiva 2006/123/CE, relativa ai servizi nel mercato interno.
 

Il Consiglio regionale ha approvato
IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE


Promulga la seguente legge


ARTICOLO 1
(Modificazione al titolo della legge)


1. Al titolo della legge regionale 21 dicembre 2000, n. 36 (Norme di indirizzo programmatico per la razionalizzazione della rete distributiva dei carburanti per autotrazione. Abrogazione della legge regionale 29 novembre 1996, n. 41), le parole: “di indirizzo programmatico per la razionalizzazione della” sono sostituite dalle seguenti: “disciplinanti la”.


ARTICOLO 2
(Modificazione all’articolo 1)


1. Al comma 1 dell’articolo 1 della l.r. 36/2000, le parole: “di indirizzo programmatico” sono soppresse.


ARTICOLO 3
(Sostituzione dell’articolo 2)


1. L’articolo 2 della l.r. 36/2000 è sostituito dal seguente:
“Art. 2 (Disposizioni generali)
1. L’installazione e l’esercizio di impianti di distribuzione dei carburanti sono attività liberamente esercitate sulla base dell’autorizzazione di cui all’articolo 10.”.


ARTICOLO 4
(Sostituzione della rubrica del titolo II)


1. La rubrica del titolo II è sostituita dalla seguente: “FUNZIONI COMUNALI”.


ARTICOLO 5
(Modificazione all’articolo 20)


1. Al comma 3 dell’articolo 20 della l.r. 36/2000, le parole: “l’Assessore competente” sono sostituite dalle seguenti: “la struttura regionale competente in materia di rete distributiva di carburanti per autotrazione”.


ARTICOLO 6
(Modificazione all’articolo 22)


1. Al comma 3 dell’articolo 22 della l.r. 36/2000, le parole: “l’Assessore competente” sono sostituite dalle seguenti: “la struttura regionale competente in materia di rete distributiva di carburanti per autotrazione”.


ARTICOLO 7
(Modificazione all’articolo 23)


1. Al comma 4 dell’articolo 23 della l.r. 36/2000, le parole: “l’Assessore regionale competente” sono sostituite dalle seguenti: “la struttura regionale competente in materia di rete distributiva di carburanti per autotrazione”.


ARTICOLO 8
(Inserimento del titolo III BIS)


1. Alla fine del capo IV del titolo III della l.r. 36/2000, dopo l’articolo 26, è inserito il seguente:
“TITOLO III BIS MISURE PER LO SVILUPPO DELLA RETE DISTRIBUTIVA DI CARBURANTI ALTERNATIVI A MINORE IMPATTO AMBIENTALE”.


ARTICOLO 9
(Inserimento dell’articolo 26bis)


1. Dopo l’articolo 26 della l.r. 36/2000, nel titolo III BIS introdotto dall’articolo 8, è inserito il seguente:
“Art. 26bis (Sviluppo della rete distributiva di carburanti)
1. Al fine di ovviare alla carenza nella rete distributiva regionale di punti vendita di gas metano e GPL per autotrazione, di favorire la riqualificazione sotto il profilo ambientale e della sicurezza degli impianti esistenti, nonché di promuovere l’installazione di nuovi impianti per il rifornimento di energia elettrica e di idrogeno, la Regione può concedere alle piccole e medie imprese, come definite nell’allegato I del regolamento (CE) n. 800/2008, del 6 agosto 2008, che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato comune in applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato (regolamento generale di esenzione per categoria), contributi in conto capitale per la realizzazione degli interventi di cui all’articolo 26ter.”.


ARTICOLO 10
(Inserimento dell’articolo 26ter)


1. Dopo l’articolo 26bis della l.r. 36/2000, introdotto dall’articolo 9, è inserito il seguente:
“Art. 26ter (Iniziative finanziabili)
1. Possono essere ammessi a contributo:
a) gli interventi su impianti di distribuzione di carburanti ad uso pubblico situati nel territorio regionale, consistenti nel potenziamento della capacità distributiva di gas metano, di GPL per autotrazione, di energia elettrica o di idrogeno per autotrazione;
b) le realizzazioni di nuovi impianti situati nel territorio regionale per la distribuzione di gas metano, di GPL per autotrazione, di energia elettrica o di idrogeno per autotrazione.
2. La Giunta regionale, sentita la competente Commissione consiliare, definisce, con propria deliberazione, i criteri e le modalità per la concessione dei contributi e l’ammontare delle spese ammissibili e approva i bandi per la realizzazione degli interventi di cui al presente articolo.”.


ARTICOLO 11
(Abrogazioni)


1. Sono abrogate le seguenti disposizioni della l.r. 36/2000:
a) il capo I del titolo II;
b) il secondo periodo del comma 1 dell’articolo 10;
c) gli articoli 13, 14, 15 e 16;
d) il titolo IV;
e) il comma 2 dell’articolo 29.


ARTICOLO 12
(Disposizioni finanziarie)


1. L’onere complessivo derivante dall’applicazione dell’articolo 8 è determinato in annui euro 100.000 a decorrere dall’anno 2010.
2. L’onere di cui al comma 1 trova copertura nello stato di previsione della spesa del bilancio di previsione della Regione per il triennio 2010/2012 nell’unità previsionale di base 1.14.1.20 (Investimenti per la tutela, recupero, valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio).
3. Al finanziamento dell’onere di cui al comma 1 si provvede mediante l’utilizzo per pari importo degli stanziamenti iscritti nello stesso bilancio nell’unità previsionale di base 1.16.2.20 (Fondo globale di investimento) a valere sull’accantonamento previsto al punto A 1 (Interventi regionali volti ad incentivare le imprese industriali e artigiane) dell’allegato n. 2/B al bilancio stesso.
4. Per l’applicazione della presente legge, la Giunta regionale è autorizzata ad apportare, con propria deliberazione, su proposta dell’assessore regionale competente in materia di bilancio, le occorrenti variazioni di bilancio.


Formula Finale:
La presente legge sarà pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione.
È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione autonoma Valle d'Aosta.
Aosta, 2 marzo 2010.
Il Presidente
ROLLANDIN



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Groups of Companies in the European Company Law - Annullato
Milano, 17 aprile 2020, Università degli Studi di Milano Sala Napoleonica
ore 09:00Sala Napoleonica - Sant'Antoniovia Sant'Antonio, 10/12, 20122 MilanoIl diritto d’impresa nell’Unione ...
I segreti dell’ex cliente (conferimento dell’incarico art 23) aspetto deontologici e disciplinari
Napoli, 21 gennaio 2020, nuovo palazzo di giustizia di Napoli
ore 11,00 - 13,30 - sala MetaforaSaluti istituzionaliAvv. Antonio tafuriPresidente dell’ordine degli ...
XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Manuale pratico delle notificazioni
F. Sassano, Maggioli Editore, 2014
Il volume affronta, con taglio analitico e pratico, l'istituto della notificazione dopo la recente attivazione ...
Sicurezza sul lavoro. Responsabilità. Illeciti e Sanzioni
P. Rausei, IPSOA, 2014
Il volume fornisce una analisi puntuale, schematica e sistematica, dell’attuale quadro sanzionatorio ...
     Tutti i LIBRI >