Aggiornato al con n.41351 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa nazionale - Decreti - Enti locali e servizi pubblici - D.M.

Indietro
Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 3 settembre 2013
Esenzione ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo 4 febbraio 2000, n. 45 e successive modificazioni, recante attuazione della direttiva 98/18/CE, come modificata dalle direttive 2009/45/CE e 2010/36/UE
 

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI


Vista la legge 5 giugno 1962, n. 616 recante norme per la sicurezza della navigazione e della vita umana in mare;
Vista la legge 23 maggio 1980, n. 313 recante adesione alla convenzione internazionale del 1974 per la salvaguardia della vita umana in mare (SOLAS), con allegato, aperta alla firma a Londra il 1° novembre 1974, e sua esecuzione;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre 1991, n. 435 recante approvazione del regolamento per la sicurezza della navigazione e della vita umana in mare;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 1997, n. 293 recante norme per la disciplina delle nuove unita' veloci di navigazione nazionale o minore;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 6 ottobre 1999, n. 407 recante regolamento recante norme di attuazione delle direttive 96/98/CE e 98/85/CE relative all'equipaggiamento marittimo;
Visto il decreto legislativo 14 giugno 2011, n. 104 recante attuazione della direttiva 2009/15/CE relativa alle disposizioni ed alle norme comuni per gli organismi che effettuano le ispezioni e le visite di controllo delle navi e per le pertinenti attivita' delle amministrazioni marittime;
Visto l'art. 5 (equivalenze ed esenzioni) del decreto legislativo 4 febbraio 2000, n. 45 recante attuazione della direttiva 98/18/CE relativa alle norme di sicurezza per le navi da passeggeri adibite a viaggi nazionali;
Vista la nota del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Reparto 6°- protocollo n. 06/20/05/47412 del 22 maggio 2012 a mezzo della quale si notifica alla Commissione, tramite la Rappresentanza permanente d'Italia presso l'Unione europea, l'esenzione, ai sensi degli articoli 9.3 e 9.4 della direttiva 2009/45/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 6 maggio 2009, relativa alle disposizioni e norme di sicurezza per le navi passeggeri;
Rilevata la necessita' di definire i parametri di sicurezza per determinate tipologie di navi, anche non soggette alle prescrizioni della direttiva 2009/45/CE ma che ricadono nel campo di applicazione del decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre 1991, n. 435, al fine di poter accedere alle misure alternative previste dal presente decreto;


Decreta:


Art. 1
Definizioni


1. Ai fini del presente decreto si applicano le definizioni che seguono:
a) costruzione: secondo la definizione della Regola V/2.1 SOLAS, come emendata;
b) i termini utilizzati nel presente decreto devono intendersi quelli riportati nell'art. 1 del decreto legislativo 4 febbraio 2000, n. 45 per le unita' ricadenti nel campo di applicazione dello stesso;
c) i termini utilizzati nel presente decreto devono intendersi quelli riportati nell'art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre 1991, n. 435 per le unita' ricadenti nel campo di applicazione dello stesso;
d) Bridge Navigational Watch System (BNWAS): sistema di allarme attivabile dal ponte di comando.

Art. 2
Campo di applicazione


1. Il presente decreto si applica:
a) alle navi passeggeri e ro-ro passeggeri ricadenti nel campo di applicazione:
1. del decreto legislativo 4 febbraio 2000, n. 45:
di classe B, C e D esistenti (costruite prima del 1° luglio 2011, ai sensi della Regola V/19.2.2.3 della Convenzione SOLAS 1974, come emendata);
di classe C e D nuove (costruite il 1° luglio 2011 o successivamente).
2. del decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre 1991, n. 435:
abilitate alla navigazione nazionale costiera, litoranea o locale, esistenti (costruite prima del 1° luglio 2011);
abilitate alla navigazione locale o litoranea (costruite il 1° luglio 2011 o successivamente);
b) alle navi da carico ricadenti nel campo di applicazione del decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre 1991, n. 435:
abilitate alla navigazione nazionale costiera, litoranea o locale, esistenti (costruite prima del 1° luglio 2011);
abilitate alla navigazione locale o litoranea (costruite il 1° luglio 2011 o successivamente).

Art. 3
Esenzione dall'obbligo della sistemazione del BNWAS


1. Le navi di cui all'art. 2 sono esentate dall'obbligo di installare il sistema di allarme attivabile dal ponte di comando previsto dalla regola 19.2.2.3 del capitolo V (Sicurezza della Navigazione) della SOLAS 74, alle seguenti condizioni:
a) devono essere sempre presenti sul ponte di comando almeno due persone, di cui un ufficiale di coperta, abilitate alla tenuta della guardia in plancia ai sensi della Convenzione STCW 78/95 (Convenzione sull'addestramento, la certificazione e la tenuta della guardia) come emendata, se applicabile, oppure in possesso di equivalente abilitazione nazionale;
b) l'unita' non deve essere impiegata in tratte di navigazione eccedenti le 3 ore;
c) il servizio giornaliero deve essere tale da garantire, a tutto il personale di guardia, un adeguato riposo notturno. Durante le ore notturne l'unita' deve sostare in porto per almeno 8 ore.

Art. 4
Norme finali


1. Dall'attuazione del presente decreto non derivano nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato. Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.


Roma, 3 settembre 2013


Il Ministro
Lupi


Registrato alla Corte dei conti il 2 ottobre 2013 Ufficio di controllo atti Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, registro n. 10, foglio n. 47


(G.U. n. 250 del 24 ottobre 2013)



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

IL DUBBIO RAZIONALE E LA SUA PROGRESSIVA SCOMPARSA NEL GIUDIZIO PENALE
Roma, 11 luglio 2022, in diretta facebook
11 luglio 2022in diretta facebookIntervengono:Avv. Antonino Galletti, Presidente del Consiglio dell'Ordine ...
FORMAZIONE INTEGRATIVA IN MATERIA DI DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI
Milano, giovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022, piattaforma Zoom meeting
4 incontrigiovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022 dalle 14.30 alle 18.30 su piattaforma ZoomDestinatariMediatori ...
XXXVI CONVEGNO ANNUALE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI COSTITUZIONALISTI “LINGUA LINGUAGGI DIRITTI”
Messina e Taormina, giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022
giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022Università degli Studi di Messina, Aula Magna Rettorato, ...
LA FORMAZIONE DELL’AVVOCATO DEI GENITORI NEI PROCEDIMENTI MINORILI E DI FAMIGLIA
Napoli, 13 Ottobre 2022, Sala “A. Metafora”
Webinar su piattaforma CISCO WEBEX del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoliore 15.00 - 18.00Giovedì ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
     Tutti i LIBRI >