Aggiornato al con n.41078 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa nazionale - Decreti - Governo - D.P.C.M.

Indietro
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 ottobre 2012
Differimento, per il solo anno finanziario 2012, dei termini della procedura di riparto della quota del cinque per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche destinata, in base alla scelta del contribuente, alla finalita' del finanziamento delle attivita' di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, stabiliti dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2012.(G.U. n. 239 del 12 ottobre 2012)
 

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, recante "Istituzione del Ministero per i beni e le attivita' culturali";
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, recante "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa", e successive modificazioni;
Visto il decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, recante "Codice dei beni culturali e del paesaggio", e successive modificazioni;
Visto l'articolo 23, comma 46, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, recante "Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria", convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111;
Visto l'articolo 33, comma 11, della legge 12 novembre 2011, n. 183 (Legge di stabilita' 2012);
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2012, recante "Determinazione delle modalita' di richiesta, delle liste dei soggetti ammessi al riparto e delle modalita' di riparto della quota del cinque per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche destinata, in base alla scelta del contribuente, alla finalita' del finanziamento delle attivita' di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 5 giugno 2012, n. 129;
Rilevato che alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri risultava gia' decorso il termine del 31 maggio 2012, stabilito dal medesimo decreto ai fini della presentazione delle domande di iscrizione all'elenco dei soggetti che intendono partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell'imposta sui redditi delle persone fisiche sopra indicata;
Tenuto conto, altresi', dei tempi tecnici necessari per l'informatizzazione del procedimento in argomento e l'implementazione del relativo sistema informativo;
Ritenuto necessario, pertanto, per il solo anno finanziario 2012, di procedere al differimento del termine predetto, nonche', c onseguentemente, dei successivi termini del procedimento;
Su proposta del Ministro per i beni e le attivita' culturali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze;

Decreta:


Art. 1
Differimento dei termini per l'anno 2012

1. Per il solo anno finanziario 2012, i termini della procedura di riparto della quota del cinque per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche destinata, in base alla scelta del contribuente, alla finalita' del finanziamento delle attivita' di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, stabiliti dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2012, sono differiti come segue:
a) il termine del 31 maggio 2012 previsto dall'articolo 2, comma 5, per la presentazione delle domande di iscrizione all'elenco dei soggetti che intendono partecipare al riparto della quota del cinque per mille e' differito al 31 ottobre 2012;
b) il termine del 15 giugno 2012 previsto dall'articolo 2, comma 5, per la redazione dell'elenco degli enti che hanno presentato istanza di iscrizione all'elenco dei soggetti che intendono partecipare al riparto della quota del cinque per mille e' differito al 15 novembre 2012;
c) il termine del 30 giugno 2012 previsto dall'articolo 2, comma 6, per la pubblicazione sul sito web del Ministero dell'elenco dei soggetti iscritti e' differito al 30 novembre 2012;
d) il termine del 15 luglio 2012 previsto dall'articolo 2, comma 6, per consentire la rilevazione di eventuali errori relativi all'iscrizione all'elenco e' differito al 15 dicembre 2012;
e) il termine del 31 luglio 2012 previsto dall'articolo 2, comma 6, per la pubblicazione sul sito web del Ministero dell'eventuale versione aggiornata dell'elenco e' differito al 30 dicembre 2012;
f) il termine del 31 agosto 2012 previsto dall'articolo 2, comma 7, per la sottoscrizione e spedizione, da parte dei soggetti iscritti nell'elenco aggiornato, della dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorieta' relativo alla persistenza dei requisiti e' differito al 31 gennaio 2013;
g) il termine del 30 ottobre 2012 previsto dall'articolo 2, comma 8, per lo svolgimento di controlli, anche a campione, circa la veridicita' delle dichiarazioni sostitutive presentate e' differito al 31 marzo 2013;
h) il termine del 15 novembre 2012 previsto dall'articolo 2, comma 9, per la pubblicazione sul sito web del Ministero dell'elenco dei soggetti ammessi al beneficio, nonche' di quello dei soggetti esclusi dal riparto, e' differito al 15 aprile 2013;
i) il termine del 30 novembre 2012 previsto dall'articolo 4, comma 2, per la presentazione, da parte di ciascuno dei soggetti iscritti nell'elenco, del programma delle attivita' e degli interventi che intende realizzare con il contributo proveniente dalla quota del cinque per mille, e' differito al 30 aprile 2013;
l) il termine del 15 aprile 2013 previsto dall'art. 4, comma 6, del citato decreto, per il riparto ad opera del Direttore Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, e' differito al 30 settembre 2013, salvo le disponibilita' finanziarie assegnate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.
2. Restano ferme tutte le altre previsioni del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2012.
Roma, 4 ottobre 2012
p. Il Presidente del Consiglio dei Ministri
Catricala'
Il Ministro per i beni e le attivita' culturali
Ornaghi
Il Ministro dell'economia e delle finanze
Grilli
Registrato alla Corte dei conti il 9 ottobre 2012 Presidenza del Consiglio dei Ministri, registro n. 9, foglio n. 22



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

IL DUBBIO RAZIONALE E LA SUA PROGRESSIVA SCOMPARSA NEL GIUDIZIO PENALE
Roma, 11 luglio 2022, in diretta facebook
11 luglio 2022in diretta facebookIntervengono:Avv. Antonino Galletti, Presidente del Consiglio dell'Ordine ...
FORMAZIONE INTEGRATIVA IN MATERIA DI DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI
Milano, giovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022, piattaforma Zoom meeting
4 incontrigiovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022 dalle 14.30 alle 18.30 su piattaforma ZoomDestinatariMediatori ...
XXXVI CONVEGNO ANNUALE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI COSTITUZIONALISTI “LINGUA LINGUAGGI DIRITTI”
Messina e Taormina, giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022
giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022Università degli Studi di Messina, Aula Magna Rettorato, ...
LA FORMAZIONE DELL’AVVOCATO DEI GENITORI NEI PROCEDIMENTI MINORILI E DI FAMIGLIA
Napoli, 13 Ottobre 2022, Sala “A. Metafora”
Webinar su piattaforma CISCO WEBEX del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoliore 15.00 - 18.00Giovedì ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Manuale di diritto amministrativo 2014
F. Caringella, Dike Giuridica Editrice, 2014
Nel corso dell'ultimo anno le incessanti fatiche della giurisprudenza hanno dato vitalità all'introduzione, ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
     Tutti i LIBRI >