Aggiornato al con n.39759 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa nazionale - Decreti - Governo - D.P.C.M.

Indietro
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 18 febbraio 2013
Integrazioni e modifiche inerenti la composizione della Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi. (GU n.85 del 11 aprile 2013)
 

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225, recante «Istituzione del servizio nazionale della protezione civile», e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401, recante «Disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle strutture preposte alle attivita' di protezione civile e per migliorare le strutture logistiche nel settore della difesa civile», ed in particolare, le disposizioni di cui all'art. 5, commi 3, 3-bis e 3-quater, concernenti la Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi;
Visto l'art. 4 del decreto-legge 30 novembre 2005, n. 245, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 gennaio 2006, n. 21, recante «Misure straordinarie per fronteggiare l'emergenza nel settore dei rifiuti nella regione Campania ed ulteriori disposizioni in materia di protezione civile», che, nel definire la Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi, organo di consulenza tecnico-scientifica del Dipartimento della protezione civile, rinvia, per la composizione e le modalita' di funzionamento della Commissione stessa, ad apposito decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, emanato su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile;
Visto il decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2012, n. 100, recante «Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile»;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 ottobre 2011, repertorio n. 5100 del 17 ottobre 2011, registrato dalla Corte dei conti in data 29 novembre 2011, registro n. 1, foglio n. 251, concernente la «Riorganizzazione della Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi» che, nel definire l'articolazione, la composizione, i compiti e le modalita' di funzionamento della Commissione stessa, rinvia per la nomina dei componenti ad apposito decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 dicembre 2011, repertorio n. 6696 del 28 dicembre 2011, registrato dalla Corte dei conti in data 12 gennaio 2012, registro n. 1, foglio n. 26, concernente la «Nomina dei componenti della Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi»;
Vista la nota in data 2 marzo 2012, prot. DPC/CD/0000059, con la quale il Capo Dipartimento della protezione civile ha manifestato al Ministero dell'interno l'intendimento di avvalersi, nell'ambito della Commissione, di un esperto del Corpo dei vigili del fuoco con competenze specifiche nel settore del rischio industriale;
Vista la nota in data 10 marzo 2012, prot. DPC n. 0019533 del 15 marzo 2012, con la quale il Ministero dell'interno ha designato l'ing. Loris Munaro quale componente della Commissione;
Vista la nota in data 23 ottobre 2012 con la quale il prof. Roberto Vinci si e' dimesso da componente del settore rischio sismico della Commissione;
Vista la nota in data 30 ottobre 2012 con la quale il prof. Giovanni Seminara si e' dimesso da componente del settore rischi meteo-idrologico, idraulico e di frana della Commissione;
Vista la nota in data 28 gennaio 2013 con la quale il dott. Rui Pinho si e' dimesso da componente del settore rischio sismico della Commissione;
Vista la nota in data 31 gennaio 2013 con la quale il prof. Mauro Rosi si e' dimesso da vice presidente della Commissione;
Considerato altresi' che, con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca, in data 27 marzo 2012, prot. n. 111/RIC, il prof. Stefano Gresta, componente del settore rischio vulcanico della Commissione, e' stato nominato presidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia in sostituzione del prof. Domenico Giardini, gia' componente del settore rischio sismico della Commissione;
Ravvisata la necessita', alla luce delle predette dimissioni e sostituzioni, di integrare e modificare la composizione dell'Ufficio di presidenza e dei diversi settori della Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi, assicurandone la maggiore funzionalita' e rappresentativita' del sistema dei centri di competenza;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile;


Decreta:


Art. 1
Modifiche al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 dicembre 2011


1. La composizione della Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi, definita con l'art. 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 dicembre 2011, e' cosi' modificata:
a) il prof. Gabriele Scarascia Mugnozza, ordinario di geologia applicata - Universita' La Sapienza di Roma, e' nominato vice presidente della Commissione in sostituzione del prof. Mauro Rosi;
b) il prof. Marco Savoia, ordinario di tecnica delle costruzioni - Universita' di Bologna, e' nominato componente del settore rischio sismico in sostituzione del prof. Roberto Vinci;
c) il prof. Paolo Bazzurro, ordinario di tecnica delle costruzioni - Scuola superiore IUSS di Pavia, responsabile settore stima di pericolosita' e rischio EUCENTRE (centro di competenza), e' nominato componente del settore rischio sismico in sostituzione del dott. Rui Pinho;
d) il prof. Stefano Gresta, ordinario di geofisica della terra solida - Universita' di Catania, presidente INGV (centro di competenza), e' nominato componente del settore rischio sismico e cessa, pertanto, il suo ruolo di componente del settore rischio vulcanico;
e) il prof. Alessandro Aiuppa, associato di geochimica e vulcanologia - Universita' di Palermo, e' nominato componente del settore rischio vulcanico;
f) il prof. Raffaello Cioni, associato di geochimica e vulcanologia - Universita' di Pisa, e' nominato componente del settore rischio vulcanico;
g) il prof. Luciano Picarelli, ordinario di geotecnica - Seconda universita' di Napoli, e' nominato componente del settore rischi meteo-idrologico, idraulico e di frana in sostituzione dell'ing. Giovanni Seminara;
h) l'ing. Loris Munaro, comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Venezia, e' nominato componente del settore rischi chimico, nucleare, industriale e trasporti.
Il presente decreto entra in vigore il giorno della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.


Roma, 18 febbraio 2013


Il Presidente
Monti


Registrato alla Corte dei conti il 21 marzo 2013 Presidenza del Consiglio dei Ministri, registro n. 3, foglio n. 18



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Groups of Companies in the European Company Law - Annullato
Milano, 17 aprile 2020, Università degli Studi di Milano Sala Napoleonica
ore 09:00Sala Napoleonica - Sant'Antoniovia Sant'Antonio, 10/12, 20122 MilanoIl diritto d’impresa nell’Unione ...
I segreti dell’ex cliente (conferimento dell’incarico art 23) aspetto deontologici e disciplinari
Napoli, 21 gennaio 2020, nuovo palazzo di giustizia di Napoli
ore 11,00 - 13,30 - sala MetaforaSaluti istituzionaliAvv. Antonio tafuriPresidente dell’ordine degli ...
XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
Sicurezza sul lavoro. Responsabilità. Illeciti e Sanzioni
P. Rausei, IPSOA, 2014
Il volume fornisce una analisi puntuale, schematica e sistematica, dell’attuale quadro sanzionatorio ...
     Tutti i LIBRI >