Aggiornato al con n.39906 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa nazionale - Decreti - Scuola, formazione e università - D.M.

Indietro
Decreto del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 25 gennaio 2016
Ammissione in via definitiva agli interventi agevolati per il progetto DM28928, presentato ai sensi del decreto n. 449/Ric. del 10 marzo 2006 (Grandi Progetti Strategici). (Decreto n. 86)
 
Gazzetta Ufficiale n. 136 del 13 giugno 2016

IL DIRETTORE GENERALE
per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca

Visto il decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, recante «Disposizioni urgenti per l'adeguamento delle strutture di Governo in applicazione dell'art. 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre 2007, n. 244», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 114 del 16 maggio 2008, convertito con modificazioni nella legge 14 luglio 2008, n. 121, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio 2008;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 febbraio 2014, n. 98, recante «Regolamento di organizzazione del Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca» e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto ministeriale del 26 settembre 2014, prot. n. 753, registrato alla Corte dei conti il 28 novembre 2014, foglio n. 5272, recante «Individuazione degli uffici di livello dirigenziale non generale dell'Amministrazione centrale del MIUR», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 20 aprile 2015, supplemento ordinario n. 19, in particolare l'allegato 1, punto 3 che stabilisce che e' l'Ufficio II della Direzione generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca competente in materia di «Incentivazione e sostegno alla competitivita' del sistema produttivo privato e del pubblico/privato in ambito nazionale e internazionale»;
Visto il decreto ministeriale del 18 giugno 2015, n. 1092, con il quale ai sensi del combinato disposto degli articoli 16 e 17 del decreto legislativo n. 165/2001, alla dott.ssa Silvia Nardelli, dirigente dell'Ufficio II, e' attribuita la delega per l'esercizio dei poteri di spesa, in termini di competenza, residui e di cassa e successivo decreto direttoriale n. 1504 dell'8 luglio 2015;
Visto il decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297, recante «Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilita' dei ricercatori» e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto ministeriale 8 agosto 2000, n. 593, recante «Modalita' procedurali per la concessione delle agevolazioni previste dal decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297» e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto ministeriale 10 ottobre 2003, n. 90402, del Ministro dell'economia e finanze d'intesa con il Ministro dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca, recante «Criteri e modalita' di concessione delle agevolazioni previste dagli interventi a valere sul Fondo per le agevolazioni alla ricerca (FAR)» e successive modificazioni ed integrazioni;
Vista la legge 30 dicembre 2004, n. 311 (di seguito «legge n. 311/2004»), recante «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2005)», e successive modificazioni ed integrazioni che, all'art. 1, comma 354, prevede l'istituzione, presso la gestione separata della «Cassa depositi e prestiti S.p.a.» (di seguito «CDP S.p.a.»), di un apposito fondo rotativo, denominato «Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca» (di seguito «Fondo»), con una dotazione iniziale stabilita in 6.000 milioni di euro;
Visto l'art. 6, comma 1, del decreto-legge 14 marzo 2005, n. 35, recante «Disposizioni urgenti nell'ambito del Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale» (convertito con modificazioni dalla legge 14 maggio 2005, n. 80) e successive modificazioni ed integrazioni, il quale destina una quota pari ad almeno il 30% delle risorse del citato Fondo (pari a 1.800 milioni di euro) al sostegno di attivita', programmi e progetti strategici di ricerca e sviluppo delle imprese, da realizzarsi anche congiuntamente con soggetti della ricerca pubblica;
Visto il decreto ministeriale n. 1621 del 18 luglio 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 172 del 26 luglio 2005, recante «Invito alla presentazione di idee progettuali relativamente ai grandi progetti strategici previsti dal PNR 2005/2007»;
Visto il decreto ministeriale n. 242/Ric. del 9 febbraio 2006, con il quale sono state approvate le valutazioni sulle idee progettuali;
Visto il decreto direttoriale n. 449/Ric. del 10 marzo 2006, con il quale i soggetti proponenti le idee progettuali, approvate con il predetto decreto n. 242/Ric., sono stati invitati a presentare i progetti esecutivi;
Visti i progetti esecutivi pervenuti;
Visto il decreto interministeriale MIUR/MEF dell'8 marzo 2006, n. 433/Ric., ed in particolare l'art. 3 del predetto decreto, commi 11, 12 e 13;
Vista la legge 27 dicembre 2006, n. 296 «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato», ed in particolare l'art. 1, commi 870-874, istituente il Fondo investimenti ricerca scientifica e tecnologica (FIRST) e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto-legge 1° ottobre 2007, n. 159, convertito dalla legge 29 novembre 2007, n. 222, recante «Interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per lo sviluppo e l'equita' sociale», ed in particolare l'art. 13 (Disposizioni concernenti il sostegno ai progetti di ricerca e l'Agenzia della formazione) e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto ministeriale 2 gennaio 2008, prot. Gab/4, recante: «Adeguamento delle disposizioni del decreto ministeriale 8 agosto 2000, n. 593, alla disciplina comunitaria sugli aiuti di Stato alla ricerca, sviluppo ed innovazione di cui alla comunicazione 2006/C 323/01» e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 aprile 2012, n. 35, recante «Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo», ed in particolare l'art. 30 (Misure di semplificazione in materia di ricerca internazionale e di ricerca industriale) e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134 «Misure urgenti per la crescita del Paese», ed in particolare gli articoli 60-64 del capo IX (Misure per la ricerca scientifica e tecnologica) e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto ministeriale 19 febbraio 2013, n. 115 «Modalita' di utilizzo e gestione del FIRST - Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica. Disposizioni procedurali per la concessione delle agevolazioni a valere sulle relative risorse finanziarie, a norma degli articoli 60, 61, 62 e 63 del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134», ed in particolare, l'art. 11 (Disposizioni transitorie e finali) e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito in legge 9 agosto 2013, n. 98 «Misure in materia di istruzione, universita' e ricerca», ed in particolare, l'art. 57 (Interventi straordinari a favore della ricerca per lo sviluppo del Paese) e successive modificazioni ed integrazioni;
Vista la domanda di agevolazione con codice identificativo DM28928, presentata in data 11 aprile 2006 dalla «Congenia S.r.l.», a fronte del decreto direttoriale n. 449/Ric. del 10 marzo 2006, afferente all'iniziativa GPS - settore 2, dal titolo: «Sviluppo di un programma di medicina mitocondriale per la diagnosi e la terapia di malattie degenerative, infiammatorie e neoplastiche»;
Visto il decreto direttoriale n. 711/Ric. del 26 aprile 2007, con il quale, in relazione alla predetta domanda, sono state concesse «in via provvisoria» le agevolazioni, per un importo totale pari a € 4.500.000,00, di cui € 675.000,00 in forma di contributo nella spesa (CS) ed € 3.825.000,00 in forma di credito (CA+CO) di cui € 3.442.500,00 di credito agevolato (CA) e € 382.500,00 di credito bancario ordinario (CO), e con attivita' di ricerca da realizzarsi con costi inferiori al 75% nelle aree sottoutilizzate;
Considerato che il contratto di finanziamento non e' stato stipulato e che, pertanto, non sono state effettuate erogazioni;
Vista la nota del 6 luglio 2007, prot. MIUR n. 8228, del 30 luglio 2007, con la quale la «Congenia S.r.l.» ha avanzato una richiesta di variazione della data di inizio delle attivita' progettuali, dal 1° settembre 2006 al 1° aprile 2007, mantenendo inalterata la durata di trentasei mesi;
Vista la nota prot. n. 9036 dell'11 settembre 2007, con la quale il MIUR ha incaricato gli esperti scientifici e l'istituto convenzionato di aggiornare le valutazioni di pertinenza;
Viste le note del 28 gennaio 2008 e del 21 agosto 2007, prot. MIUR n. 8817, del 30 agosto 2007, con le quali rispettivamente l'esperto scientifico e l'istituto convenzionato hanno fornito il proprio parere positivo in merito alla variazione richiesta;
Considerata la nota prot. n. 7659 del 16 settembre 2008, con la quale il MIUR ha autorizzato la variazione della data di inizio delle attivita' di ricerca al 1° aprile 2007;
Vista la nota dell'11 giugno 2009, prot. MIUR n. 4210, del 15 luglio 2009, con la quale la «Congenia S.r.l.» ha inoltrato una richiesta di rimodulazione del capitolato tecnico a seguito di un accordo di co-sviluppo stipulato tra la «Congenia S.r.l.» e l'Istituto di oncologia (IEO) e di nuovi sviluppi del programma di ricerca, con conseguente rideterminazione del budget di spesa;
Vista la nota prot. n. 4678 del 30 luglio 2009, con la quale il MIUR ha incaricato gli esperti scientifici e l'istituto convenzionato di aggiornare le valutazioni di pertinenza;
Viste le note del 23 marzo 2010, prot. n. 1055/1086/1049, del 18 dicembre 2009, prot. n. 8242, del 25 febbraio 2010, prot. n. 447, e del 23 luglio 2009 con le quali rispettivamente gli esperti scientifici e l'istituto convenzionato hanno fornito il proprio parere positivo in merito alla variazione richiesta;
Tenuto conto al riguardo che il Comitato FAR, di cui all'art. 7 del decreto legislativo n. 297/1999, nella seduta del 14 aprile 2010, alla luce dei sopracitati esiti istruttori espletati dal panel degli esperti scientifici e dall'istituto convenzionato, ha ritenuto necessario: «convocare il coordinatore del panel, per acquisire elementi integrativi in merito ai contenuti delle variazioni richieste»;
Tenuto conto che, a valle dell'incontro con il coordinatore del panel, il Comitato FAR, di cui all'art. 7 del decreto legislativo n. 297/1999, nella seduta del 9 giugno 2010, ha formulato il seguente parere, e precisamente: «Il Comitato, dopo ampia discussione, tenuto conto di quanto affermato dall'esperto, esprime un parere complessivamente favorevole in merito alla richiesta di rimodulazione del capitolato tecnico, chiedendo di fornire al competente ufficio una relazione dettagliata atta ad evidenziare gli OR, le attivita' di ricerca e formazione, soggetti esecutori e costi del programma originario, confrontandoli con quelle oggetto della richiesta di rimodulazione corredata da un proprio parere in merito, con l'evidenza dei costi ammessi per tipologia e per voci di spesa»;
Vista la nota prot. n. 5904 del 21 luglio 2010, con cui il MIUR ha invitato l'esperto scientifico a trasmettere la relazione richiesta dal Comitato;
Vista la nota del 4 settembre 2010, prot. MIUR n. 8029, con cui l'esperto scientifico ha trasmesso la relazione richiesta;
Tenuto conto al riguardo, del parere espresso dal Comitato FAR, di cui all'art. 7 del decreto legislativo n. 297/1999, nella seduta del 22 settembre 2010, e precisamente: «il Comitato, nell'accogliere la proposta del'esperto scientifico di stralciare i costi relativi agli studi tossicologici (euro 450.000) e di modificare il titolo del progetto in «Sviluppo di un programma di medicina mitocondriale per la terapia di malattie degenerative, infiammatorie e neoplastiche» chiede allo stesso esperto di confermare la validita' scientifica del progetto in assenza di tali studi»;
Vista la nota prot. n. 9419 dell'8 novembre 2010, con la quale il MIUR ha invitato l'esperto scientifico a valutare la permanenza della validita' scientifica del progetto, nonostante l'eliminazione dal capitolato tecnico degli studi tossicologici;
Vista la nota del 21 novembre 2010, prot. MIUR n. 9730, del 30 novembre 2010, con cui l'esperto scientifico ha trasmesso la relazione richiesta;
Tenuto conto in merito alla richiesta di rimodulazione, del parere espresso dal Comitato FAR, di cui all'art. 7 del decreto legislativo n. 297/1999, nella seduta del 15 dicembre 2010, e precisamente: «Il Comitato esprime parere favorevole alla rimodulazione del capitolato tecnico secondo quanto indicato nel supplemento istruttorio espletato dall'esperto scientifico»;
Vista la nota prot. n. 1542 del 22 febbraio 2011, con la quale il MIUR ha autorizzato la rimodulazione del capitolato tecnico secondo le indicazioni dell'esperto scientifico con lo stralcio dei costi relativi agli studi tossicologici (euro 450.000) e la modifica del titolo del progetto in «Sviluppo di un programma di medicina mitocondriale per la terapia di malattie degenerative, infiammatorie e neoplastiche», con allegate le schede costi, aggiornate alla luce della sopracitata rimodulazione contrattuale;
Vista la nota dell'11 marzo 2010, prot. MIUR n. 1615, del 15 aprile 2010, con cui la «Congenia S.r.l.» ha chiesto di usufruire di una proroga di dodici mesi della durata del progetto;
Tenuto conto in merito alla sopracitata richiesta di proroga dei pareri favorevoli espressi dagli esperti con note del 26 febbraio 2011, prot. MIUR n. 1790 del 3 marzo 2011, del 28 febbraio 2011, prot. MIUR n. 2377 dell'8 marzo 2011, del 26 febbraiio 2011, prot. MIUR n. 2555 del 21 marzo 2011, e del 26 febbraio 2011, prot. MIUR n. 3157 del 24 marzo 2011;
Considerata la nota prot. n. 3457 del 30 marzo 2011, con la quale il MIUR ha disposto il riconoscimento della predetta proroga di dodici mesi della durata del progetto, con ultimazione delle attivita' progettuali al 31 marzo 2011;
Considerata la nota circolare MIUR del 26 gennaio 2015, prot. n. 1552, recante: «Semplificazione delle fasi di stipula del contratto e di erogazione delle agevolazioni nel caso di progetto concluso» in relazione ai progetti presentati a fronte dell'iniziativa dei Grandi progetti strategici (GPS);
Vista la nota del 17 giugno 2015, prot. MIUR n. 13416 del 2 luglio 2015, con la quale la «Congenia S.r.l.», alla luce della sopracitata circolare, ha trasmesso la propria Dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta' (DSAN), firmata dal legale rappresentante, attestante l'effettiva conclusione delle attivita' progettuali al 31 marzo 2011, confermando l'interesse della societa' ad usufruire unicamente delle agevolazioni concesse in forma di contributo nella spesa con rinuncia al finanziamento, sia in forma di credito agevolato che ordinario;
Considerata la nota prot. n. 18449 del 10 settembre 2015, con la quale il MIUR come previsto dalla sopracitata circolare del 26 gennaio 2015, prot. n. 1552, ha preso atto della suddetta dichiarazione, invitando l'istituto convenzionato e «Cassa depositi e prestiti» a tenerne conto per i successivi adempimenti di rispettiva competenza;
Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, recante «Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi» e successive modificazioni ed integrazioni;
Vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20, recante «Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei conti» e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante «Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche» e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, recante «Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonche' nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136» e successive modificazioni ed integrazioni;
Vista la legge 6 novembre 2012, n. 190, recante «Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalita' nella pubblica amministrazione» e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, recante «Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni» e successive modificazioni ed integrazioni;
Ritenuta la necessita' di procedere all'adozione del provvedimento di definitiva ammissione alle agevolazioni per il progetto DM28928;

Decreta:

Art. 1
1. Il sottoelencato progetto di ricerca e' ammesso «in via definitiva» agli interventi previsti dalle normative citate in premessa, nelle forme, misure, modalita' e condizioni indicate nella scheda allegata, di cui costituisce parte integrante al presente decreto:
DM28928 - Grandi progetti strategici (GPS);
titolo: «Sviluppo di un programma di medicina mitocondriale per la terapia di malattie degenerative, infiammatorie e neoplastiche»;
beneficiario: «Congenia S.r.l.».
Allegato
Parte di provvedimento in formato PDF qui
Art. 2
1. Al soggetto beneficiario «Congenia S.r.l.» sono concesse unicamente le agevolazioni nella forma di contributo nella spesa, a seguito di espressa rinuncia al finanziamento in forma di credito (CA+CO), con conseguente perfezionamento del solo contratto nella forma di contributo nella spesa (CS).
2. L'impegno assunto in «via provvisoria» con il decreto direttoriale n. 711 del 26 aprile 2007 e' riderminato, a seguito delle variazioni citate in premessa, in euro 607.500,00, nella forma di contributo nella spesa e gravera' sulle apposite disponibilita' del FAR per l'anno 2006.
3. L'intervento di cui al precedente comma 2 e' subordinato all'acquisizione della certificazione antimafia di cui al decreto legislativo del 6 settembre 2011, n. 159, e successive modificazioni ed integrazioni.
4. Le agevolazioni verranno erogate al ricorrere dei presupposti di legge e in unica soluzione a fronte della verifica, rispettivamente e per quanto di competenza, da parte del soggetto convenzionato e dell'esperto scientifico, incaricati della valutazione in itinere, della effettiva e valida conclusione del progetto.
Il presente decreto sara' trasmesso ai competenti organi di controllo e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 25 gennaio 2016

Il direttore generale
Di Felice

Registrato alla Corte dei conti il 4 maggio 2016 Ufficio controllo atti MIUR, MIBAC, Min. salute e Min. lavoro e politiche sociali, reg.ne prev. n. 1597


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Groups of Companies in the European Company Law - Annullato
Milano, 17 aprile 2020, Università degli Studi di Milano Sala Napoleonica
ore 09:00Sala Napoleonica - Sant'Antoniovia Sant'Antonio, 10/12, 20122 MilanoIl diritto d’impresa nell’Unione ...
I segreti dell’ex cliente (conferimento dell’incarico art 23) aspetto deontologici e disciplinari
Napoli, 21 gennaio 2020, nuovo palazzo di giustizia di Napoli
ore 11,00 - 13,30 - sala MetaforaSaluti istituzionaliAvv. Antonio tafuriPresidente dell’ordine degli ...
XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
     Tutti i LIBRI >