Aggiornato al con n.39527 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa nazionale - Decreti - Enti locali e servizi pubblici - D.M.

Indietro
Decreto del Ministero dell'Interno 26 maggio 2016
Attribuzione ai comuni di un contributo di complessivi 390 milioni di euro per l'anno 2016.
 
Gazzetta Ufficiale n. 133 del 9 giugno 2016

IL MINISTRO DELL'INTERNO
di concerto con
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visti gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, che istituiscono e disciplinano l'imposta municipale propria;
Visto l'art. 1, comma 639, della legge 7 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilita' 2014), come modificato dall'art. 1, comma 14, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilita' 2016), che ha istituito l'imposta unica comunale (IUC) che si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), e nella tassa sui rifiuti (TARI), che finanzia i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti;
Visto il precedente decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dell'interno del 6 novembre 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 271 del 21 novembre 2014 - supplemento ordinario n. 88 - concernente l'attribuzione ai comuni di un contributo, pari complessivamente a 625 milioni di euro, in relazione ai gettiti standard ed effettivi dell'IMU e della TASI, ai sensi dell'art. 1, comma 731, della legge di stabilita' 2014;
Visto il precedente decreto del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze del 22 ottobre 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 251 del 28 ottobre 2015, concernente l'attribuzione ai comuni di un contributo, pari complessivamente a 530 milioni di euro, secondo una metodologia adottata sentita la Conferenza Stato-citta' ed autonomie locali, tenendo anche conto dei gettiti standard ed effettivi dell'IMU e della TASI e della verifica del gettito per l'anno 2014 derivante dalle disposizioni previste dall'art. 1 del decreto-legge 24 gennaio 2015, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2015, n. 34;
Visto l'art. 1, comma 20, della legge di stabilita' 2016 che, per l'anno 2016, prevede l'attribuzione ai comuni di un contributo di complessivi 390 milioni di euro, da ripartire con decreto del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, in proporzione alle quote gia' attribuite con il predetto decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dell'interno del 6 novembre 2014, e che gli importi del contributo non sono da considerarsi tra le entrate finali valide ai fini del rispetto del vincolo del pareggio di bilancio, introdotto dalla legge di stabilita' a decorrere dall'anno 2016;
Ritenuto che ai nuovi comuni derivanti da fusioni di cui all'art. 15 del decreto legislativo 19 agosto 2000, n. 267 - Testo unico degli enti locali - la quota di contributo da attribuire e' pari alla somma, in misura proporzionale, degli importi gia' attribuiti ai comuni preesistenti;

Decreta:

Art. 1
Contributo compensativo
1. Per l'anno 2016 il contributo previsto dall'art. 1, comma 20, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilita' 2016) per l'importo complessivo pari a 390 milioni di euro, e' ripartito fra i comuni nelle quote indicate nell'allegato A al presente decreto.
2. Gli importi spettanti ai comuni della regione a statuto speciale Friuli-Venezia Giulia, nella misura determinata nell'allegato A al presente decreto, sono devoluti alla Regione che provvede alla successiva attribuzione ai comuni beneficiari, nel rispetto delle disposizioni dello statuto speciale, delle relative norme di attuazione e delle eventuali specifiche disposizioni legislative di settore.
3. Le quote di cui all'allegato A sono determinate in proporzione a quelle gia' attribuite ai comuni ai sensi del decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dell'interno del 6 novembre 2014 e non sono da considerarsi tra le entrate finali valide ai fini del rispetto del vincolo del pareggio di bilancio, introdotto dalla legge di stabilita' a decorrere dal 2016.
Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 26 maggio 2016

Il Ministro dell'interno
Alfano
Il Ministro dell'economia e delle finanze:
Padoan
Allegati qui


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Groups of Companies in the European Company Law - Annullato
Milano, 17 aprile 2020, Università degli Studi di Milano Sala Napoleonica
ore 09:00Sala Napoleonica - Sant'Antoniovia Sant'Antonio, 10/12, 20122 MilanoIl diritto d’impresa nell’Unione ...
I segreti dell’ex cliente (conferimento dell’incarico art 23) aspetto deontologici e disciplinari
Napoli, 21 gennaio 2020, nuovo palazzo di giustizia di Napoli
ore 11,00 - 13,30 - sala MetaforaSaluti istituzionaliAvv. Antonio tafuriPresidente dell’ordine degli ...
XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Guida pratica al Processo Telematico aggiornata al D.L. n. 90/2014
P. Della Costanza, N. Gargano, Giuffrè Editore, 2014
Piano dell'opera- La digitalizzazione dell’avvocatura oltre l’obbligatorietà- Cos’è il processo telematico- ...
Sicurezza sul lavoro. Responsabilità. Illeciti e Sanzioni
P. Rausei, IPSOA, 2014
Il volume fornisce una analisi puntuale, schematica e sistematica, dell’attuale quadro sanzionatorio ...
     Tutti i LIBRI >