Aggiornato al con n.41078 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa nazionale - Decreti - Enti locali e servizi pubblici - D.M.

Indietro
Decreto del Ministero dell'Interno 24 ottobre 2014
Ripartizione ed attribuzione del Fondo sperimentale di riequilibrio per l'anno 2014 a favore delle province delle regioni a statuto ordinario.
 
IL CAPO DEL DIPARTIMENTO per gli affari interni e territoriali del Ministero dell'interno
di concerto con
IL CAPO DEL DIPARTIMENTO della Ragioneria generale dello Stato del Ministero dell'economia e delle finanze

Visto l'art. 21 del decreto legislativo 6 maggio 2011, n. 68, che istituisce il Fondo sperimentale di riequilibrio provinciale;
Visto il precedente decreto interministeriale del 10 dicembre 2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 295 del 17 dicembre 2013, con il quale, per l'anno 2013, sono state confermate le modalita' di riparto del Fondo sperimentale di riequilibrio a favore delle province ricadenti nei territori delle regioni a statuto ordinario, gia' adottate con decreto 4 maggio 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 145 del 23 giugno 2012;
Considerato, altresi', che nei predetti decreti interministeriali del 4 maggio 2012 e del 10 dicembre 2013 il Fondo sperimentale di riequilibrio e' stato gia' determinato, per gli anni 2012 e 2013 nell'identico importo complessivo di euro 1.039.917.823,00, in corrispondenza di quanto risultante dalla documentazione approvata in sede di commissione tecnica paritetica per l'attuazione del federalismo fiscale in data 22 febbraio 2012;
Visto l'art. 10 del decreto-legge 6 marzo 2014, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 maggio 2014, n. 68, che prevede, per l'anno 2014, la conferma delle modalita' di riparto del Fondo sperimentale di riequilibrio a favore delle province ricadenti nei territori delle regioni a statuto ordinario, gia' adottate con decreto del 4 maggio 2012;
Visto l'art. 9 dello stesso decreto-legge n. 16/2014 che, a decorrere dall'anno 2014, dispone per le province che l'ammontare delle riduzioni di risorse da applicarsi in proporzione alla popolazione residente, di cui all'art. 2, comma 183, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, e' fissato in 7 milioni di euro;
Considerato che le risorse complessive lorde spettanti alle predette province a titolo di Fondo sperimentale di riequilibrio per l'anno 2014 corrispondono all'importo complessivo risultante dalla documentazione approvata in sede di commissione tecnica paritetica per l'attuazione del federalismo fiscale in data 22 febbraio 2012, integrato di 7 milioni di euro, per un totale da ripartire di euro 1.046.917.823,00;
Considerato che dopo la relativa ripartizione di tali somme a ciascun provincia, occorre applicare in primo luogo le riduzioni di risorse riferite all'art. 9 del decreto-legge n. 16/2014 ed in secondo luogo le detrazioni per la revisione della spesa di cui all'art. 16, comma 7, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, secondo gli importi indicati, per l'anno 2014, nell'allegato 1 al decreto-legge n. 16/2014;
Visto l'art. 20, comma 2, del richiamato decreto-legge n. 16/2014, che prevede per l'anno 2014 l'esclusione della provincia dell'Aquila dalle riduzioni recate dall'art. 16, commi 6 e 7, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135;
Considerata, pertanto, l'esigenza di provvedere alla ricognizione e ripartizione dell'ammontare complessivo di risorse finanziarie lorde a titolo di Fondo sperimentale di riequilibrio per l'anno 2014;

Decreta:

Art. 1
Ammontare del Fondo sperimentale di riequilibrio delle province per l'anno 2014
1. L'ammontare complessivo di risorse finanziarie lorde a titolo di Fondo sperimentale di riequilibrio, per l'anno 2014, a favore delle province delle regioni a statuto ordinario, e' pari a euro 1.046.917.823,00.
Allegato
Parte di provvedimento in formato grafico al link:
Art. 2
Ripartizione ed attribuzione del Fondo sperimentale di riequilibrio per l'anno 2014
1. Per l'anno 2014, la ripartizione del Fondo sperimentale di riequilibrio di cui all'art. 1 a favore delle province delle regioni a statuto ordinario e' effettuata secondo i criteri di riparto di cui al decreto ministeriale 4 maggio 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 145 del 23 giugno 2012.
2. Sulle risultanze della ripartizione di cui al comma 1 sono applicate le detrazioni previste dall'art. 9 del decreto-legge 6 marzo 2014, n. 16 e le riduzioni per la revisione della spesa di cui all'art. 16, comma 7, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, secondo gli importi indicati, per l'anno 2014, nell'allegato 1 al citato decreto-legge n. 16 del 2014.
3. L'importo effettivamente spettante per l'anno 2014 a titolo di Fondo sperimentale di riequilibrio alle singole province delle regioni a statuto ordinario, come risultante dalle disposizioni di cui ai commi 1 e 2, e' determinato tenendo conto dei recuperi e delle riduzioni operati per legge.
4. Gli elementi ed i dati di cui al presente articolo, nonche' gli importi effettivamente spettanti di cui al comma 3 sono indicati nell'allegato A) che forma parte integrante del presente decreto.
Art. 3
Erogazione del Fondo sperimentale di riequilibrio per l'anno 2014
1. L'importo attribuito ai sensi dell'art. 2 alle singole province delle regioni a statuto ordinario per l'anno 2014 a titolo di Fondo sperimentale di riequilibrio e' erogato in due rate di ugual misura entro, rispettivamente, il 10 ottobre ed il 30 novembre.
Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 24 ottobre 2014

Il capo del Dipartimento per gli affari interni e territoriali del Ministero dell'interno
Belgiorno
Il capo del Dipartimento della ragioneria Generale dello Stato del Ministero dell'economia e delle Finanze
Franco

(G.U. n. 260 del 8 novembre 2014)


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

IL DUBBIO RAZIONALE E LA SUA PROGRESSIVA SCOMPARSA NEL GIUDIZIO PENALE
Roma, 11 luglio 2022, in diretta facebook
11 luglio 2022in diretta facebookIntervengono:Avv. Antonino Galletti, Presidente del Consiglio dell'Ordine ...
FORMAZIONE INTEGRATIVA IN MATERIA DI DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI
Milano, giovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022, piattaforma Zoom meeting
4 incontrigiovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022 dalle 14.30 alle 18.30 su piattaforma ZoomDestinatariMediatori ...
XXXVI CONVEGNO ANNUALE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI COSTITUZIONALISTI “LINGUA LINGUAGGI DIRITTI”
Messina e Taormina, giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022
giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022Università degli Studi di Messina, Aula Magna Rettorato, ...
LA FORMAZIONE DELL’AVVOCATO DEI GENITORI NEI PROCEDIMENTI MINORILI E DI FAMIGLIA
Napoli, 13 Ottobre 2022, Sala “A. Metafora”
Webinar su piattaforma CISCO WEBEX del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoliore 15.00 - 18.00Giovedì ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Guida pratica al Processo Telematico aggiornata al D.L. n. 90/2014
P. Della Costanza, N. Gargano, Giuffrè Editore, 2014
Piano dell'opera- La digitalizzazione dell’avvocatura oltre l’obbligatorietà- Cos’è il processo telematico- ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
     Tutti i LIBRI >