Aggiornato al con n.40616 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Valle d'Aosta

Indietro
Legge regionale Valle d'Aosta 27 giugno 2012, n. 18
Approvazione del rendiconto generale della Regione per l'esercizio finanziario 2011.
 

Il Consiglio regionale ha approvato;


Il Presidente della Regione
promulga la seguente legge:

INDICE
Art. 1 - Entrate di competenza
Art. 2 - Spese di competenza
Art. 3 - Riepilogo della competenza
Art. 4 - Entrate esercizi precedenti
Art. 5 - Spese esercizi precedenti
Art. 6 - Riepilogo dei residui
Art. 7 - Situazione di cassa
Art. 8 - Situazione finanziaria
Art. 9 - Situazione patrimoniale
Art. 10 - Approvazione del rendiconto generale
Art. 11 - Economie di stanziamento su fondi assegnati dallo Stato e dall'Unione europea
Art. 12 - Disposizioni finanziarie
Art. 13 - Pubblicazione del rendiconto generale
Art. 14 - Dichiarazione d'urgenza

Art. 1
(Entrate di competenza)

1. Le entrate derivanti da tributi propri, dal gettito di tributi erariali o di quote di esso devolute alla Regione, da contributi e assegnazioni dello Stato ed in genere da trasferimenti di fondi dal bilancio statale, da rendite patrimoniali, da utili di enti o aziende regionali, da alienazioni di beni patrimoniali, da accensioni di mutui, da prestiti e da altre operazioni creditizie e per contabilità speciali, accertate nell'esercizio finanziario 2011 per la competenza propria dell'esercizio stesso, sono riassunte e approvate in Euro 1.442.302.038,60 delle quali:
riscosse Euro 1.081.147.331,15
rimaste da riscuotere Euro 361.154.707,45

Art. 2
(Spese di competenza)

1. Le spese correnti, di investimento, per rimborso di mutui e prestiti e per contabilità speciali della Regione, impegnate nell'esercizio finanziario 2011 per la competenza propria dell'esercizio stesso, sono riassunte e approvate in Euro 1.649.059.074,91 delle quali:
pagate Euro 1.233.186.934,64
rimaste da pagare Euro 415.872.140,27

Art. 3
(Riepilogo della competenza)

1. Il riepilogo delle entrate e delle spese di competenza dell'esercizio finanziario 2011 risulta stabilito dal rendiconto come segue:
entrate Euro 1.442.302.038,60
spese Euro 1.649.059.074,91
risultato negativo della gestione di competenza dell'esercizio finanziario 2011
Euro -206.757.036,31

Art. 4
(Entrate esercizi precedenti)

1. I residui attivi iscritti in conto esercizio 2010 e precedenti, rimasti da riscuotere alla chiusura dell'esercizio finanziario 2011, sono approvati in complessivi Euro 401.127.836,68 e riassunti come segue:
residui attivi in carico al 1° gennaio 2011 Euro 914.563.091,11
minori accertamenti in conto residui attivi Euro 2.676.838,65
residui attivi riaccertati al 31 dicembre 2011 Euro 911.886.252,46
residui attivi riscossi al 31 dicembre 2011 Euro 510.758.415,78
residui attivi rimasti da riscuotere al 31 dicembre 2011 Euro 401.127.836,68

Art. 5
(Spese esercizi precedenti)

1. I residui passivi iscritti in conto esercizio 2010 e precedenti, rimasti da pagare alla chiusura dell'esercizio finanziario 2011, sono approvati in complessivi Euro 519.794.660,37 e riassunti come segue:
residui passivi in carico al 1° gennaio 2011 Euro 999.490.322,09
minori accertamenti in conto residui passivi Euro 139.921.917,36
residui passivi riaccertati al 31 dicembre 2011 Euro 859.568.404,73
residui passivi pagati al 31 dicembre 2011 Euro 339.773.744,36
residui passivi rimasti da pagare al 31 dicembre 2011 Euro 519.794.660,37

Art. 6
(Riepilogo dei residui)

1. I residui attivi alla chiusura dell'esercizio finanziario 2011 risultano determinati dal rendiconto nei seguenti importi:
rimasti da riscuotere sulle entrate accertate nella competenza dell'esercizio 2011 (art. 1) Euro 361.154.707,45
rimasti da riscuotere sui residui degli esercizi 2010 e precedenti (art. 4) Euro 1.127.836,68
totale Euro 762.282.544,13
2. I residui passivi alla chiusura dell'esercizio finanziario 2011 risultano determinati dal rendiconto nei seguenti importi:
rimasti da pagare sulle spese impegnate nella competenza dell'esercizio 2011 (art. 2) Euro
415.872.140,27
rimasti da pagare sui residui degli esercizi 2010 e precedenti (art. 5) Euro 19.794.660,37
totale Euro 935.666.800,64


Art. 7
(Situazione di cassa)

1. Il fondo di cassa alla chiusura dell'esercizio finanziario 2011 è determinato in Euro 232.111.165,80 in base alle seguenti risultanze del conto reso dal tesoriere:
fondo cassa al 31 dicembre 2010 Euro 213.166.097,87
riscossioni nell'esercizio 2011 Euro 1.591.905.746,93
pagamenti nell'esercizio 2011 Euro 1.572.960.679,00
fondo cassa al 31 dicembre 2011 Euro 232.111.165,80

Art. 8
(Situazione finanziaria)

1. L'avanzo di amministrazione alla chiusura dell'esercizio finanziario 2011 è accertato nell'ammontare di Euro 58.726.909,29 derivante da:
entrate in conto competenza rimaste da riscuotere al 31 dicembre 2011 (art. 1)
Euro 361.154.707,45
entrate in conto residui rimaste da riscuotere al 31 dicembre 2011 (art. 4)
Euro 401.127.836,68
fondo cassa al 31 dicembre 2011 (art. 7) Euro 232.111.165,80
spese in conto competenza rimaste da pagare al 31 dicembre 2011 (art. 2)
Euro 415.872.140,27
spese in conto residui rimaste da pagare al 31 dicembre 2011 (art. 5)
Euro 519.794.660,37
avanzo di amministrazione alla chiusura dell'esercizio 2011 Euro 58.726.909,29

Art. 9
(Situazione patrimoniale)

1. La consistenza patrimoniale alla data del 31 dicembre 2011 è approvata nelle seguenti risultanze finali:
attività Euro 3.642.283.171,94
passività Euro 1.501.231.099,36
attivo netto patrimoniale al 31 dicembre 2011 Euro 2.141.052.072,58

Art. 10
(Approvazione del rendiconto generale)

1. E' approvato il rendiconto generale dell'esercizio finanziario 2011 della Regione nelle risultanze di cui agli articoli 7, 8 e 9 (allegato A).

Art. 11
(Economie di stanziamento su fondi assegnati dallo Stato e dall'Unione europea)

1. I fondi relativi a trasferimenti dello Stato e dell'Unione europea, di cui alla tabella n. 1 allegata alla presente legge, non impegnati alla scadenza dell'esercizio finanziario 2011, costituiscono economie di spesa e concorrono alla formazione dell'avanzo di amministrazione di cui all'articolo 8.

Art. 12
(Disposizioni finanziarie)

1. Sono regolarizzati i seguenti accertamenti e impegni finali su capitoli di partite di giro e contabilità speciali:
a) euro 3.148,70 sul capitolo 12490 "Fondi stato per rimborso spese inerenti l'impiego di volontari in attività di protezione civile" dello stato di previsione dell'Entrata e sul corrispondente 72275 "Trasferimento di fondi assegnati dallo Stato ai lavoratori autonomi e/o ai datori di lavoro per l'impiego di volontari in attività di protezione civile a titolo di rimborso" dello stato di previsione della Spesa;
b) euro 2.310,53 sul capitolo 13550 "Gestione Fondo regionale per la promozione e lo sviluppo della cooperazione" dello stato di previsione dell'Entrata e sul corrispondente 72670 "Gestione fondo regionale per la promozione e lo sviluppo della cooperazione" dello stato di previsione della Spesa.

Art. 13
(Pubblicazione del rendiconto generale)

1. Il rendiconto generale della Regione è pubblicato per estratto nel Bollettino ufficiale della Regione.

Art. 14
(Dichiarazione d'urgenza)

1. La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell'articolo 31, comma terzo, dello Statuto speciale per la Valle d'Aosta ed entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione.



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Groups of Companies in the European Company Law - Annullato
Milano, 17 aprile 2020, Università degli Studi di Milano Sala Napoleonica
ore 09:00Sala Napoleonica - Sant'Antoniovia Sant'Antonio, 10/12, 20122 MilanoIl diritto d’impresa nell’Unione ...
I segreti dell’ex cliente (conferimento dell’incarico art 23) aspetto deontologici e disciplinari
Napoli, 21 gennaio 2020, nuovo palazzo di giustizia di Napoli
ore 11,00 - 13,30 - sala MetaforaSaluti istituzionaliAvv. Antonio tafuriPresidente dell’ordine degli ...
XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Manuale pratico delle notificazioni
F. Sassano, Maggioli Editore, 2014
Il volume affronta, con taglio analitico e pratico, l'istituto della notificazione dopo la recente attivazione ...
Sicurezza sul lavoro. Responsabilità. Illeciti e Sanzioni
P. Rausei, IPSOA, 2014
Il volume fornisce una analisi puntuale, schematica e sistematica, dell’attuale quadro sanzionatorio ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
     Tutti i LIBRI >