Aggiornato al con n.41351 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Marche

Indietro
Legge Regionale Marche 1 febbraio 2023, n. 1
Incentivi all'insediamento nei comuni del cratere marchigiano di personale dipendente del servizio sanitario
 
(B.U. 9 febbraio 2023, n. 1)

Art. 1
(Finalità e individuazione)

1. La Regione, in attuazione della normativa statale e dell'Unione europea, nonché del comma 7 dell'articolo 4 dello Statuto regionale, promuove l'insediamento di personale dipendente del servizio sanitario nei comuni marchigiani compresi negli allegati 1 e 2 del decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189 (Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016), convertito dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229.
2. Gli interventi previsti da questa legge sono destinati prioritariamente ai Comuni nei quali, a seguito dell'espletamento, nei due anni antecedenti, di una procedura di assunzione, i relativi posti sono rimasti vacanti.

Art. 2
(Interventi)

1. Per le finalità indicate all'articolo 1 la Regione:
a) concede ai Comuni indicati al comma 1 dell'articolo 1 contributi per la realizzazione di progetti diretti a promuovere l'insediamento nei relativi territori di dipendenti del servizio sanitario;
b) realizza direttamente progetti sperimentali di incentivazione della residenzialità.
2. La Giunta regionale determina i criteri e le modalità per la concessione dei contributi indicati al comma 1.

Art. 3
(Progetti sperimentali di incentivazione della residenzialità)

1. I progetti sperimentali di incentivazione della residenzialità prevedono, in particolare:
a) l'erogazione di un contributo di residenza annua di ammontare fino ad euro 12.000,00 e per un periodo massimo di quattro anni, rinnovabile;
b) il recupero di immobili da destinare alla residenza di personale dipendente del servizio sanitario.
2. Gli interventi indicati alle lettere a) e b) del comma 1 sono cumulabili.

Art. 4
(Disposizioni finanziarie)

1. Per l'attuazione degli interventi previsti da questa legge è autorizzata, per l'anno 2023 la spesa di euro 200.000,00, per l'anno 2024 la spesa di euro 200.000,00 e per l'anno 2025 la spesa di euro 200.000,00.
2. Alla copertura delle spese autorizzate dal comma 1 si provvede come di seguito specificato:
a) per l'anno 2023 euro 100.000,00 per le spese di parte corrente ed euro 100.000,00 per le spese di investimento mediante incremento degli stanziamenti iscritti nella Missione 13 "Tutela della salute", Programma 07 "Ulteriori spese in materia sanitaria" rispettivamente al Titolo 1 e al Titolo 2 e contestuale ed equivalente riduzione degli stanziamenti iscritti nella Missione 1 "Servizi istituzionali, generali e di gestione", Programma 11 "Altri servizi generali" dello stato di previsione della spesa del bilancio 2023/2025;
b) per l'anno 2024 euro 100.000,00 per le spese di parte corrente ed euro 100.000,00 per le spese di investimento mediante incremento degli stanziamenti iscritti nella Missione 13 "Tutela della salute", Programma 07 "Ulteriori spese in materia sanitaria" rispettivamente al Titolo 1 e al Titolo 2 e contestuale ed equivalente riduzione degli stanziamenti iscritti nella Missione 1 "Servizi istituzionali, generali e di gestione", Programma 11 "Altri servizi generali" dello stato di previsione della spesa del bilancio 2023/2025;
c) per l'anno 2025 euro 100.000,00 per le spese di parte corrente ed euro 100.000,00 per le spese di investimento mediante incremento degli stanziamenti iscritti nella Missione 13 "Tutela della salute", Programma 07 "Ulteriori spese in materia sanitaria" rispettivamente al Titolo 1 e al Titolo 2 e contestuale ed equivalente riduzione degli stanziamenti iscritti nella Missione 1 "Servizi istituzionali, generali e di gestione", Programma 11 "Altri servizi generali" dello stato di previsione della spesa del bilancio 2023/2025.
3. Per gli anni successivi la spesa è autorizzata con le rispettive leggi di bilancio.
4. La Giunta regionale è autorizzata ad effettuare le variazioni necessarie ai fini della gestione.


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

IL DUBBIO RAZIONALE E LA SUA PROGRESSIVA SCOMPARSA NEL GIUDIZIO PENALE
Roma, 11 luglio 2022, in diretta facebook
11 luglio 2022in diretta facebookIntervengono:Avv. Antonino Galletti, Presidente del Consiglio dell'Ordine ...
FORMAZIONE INTEGRATIVA IN MATERIA DI DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI
Milano, giovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022, piattaforma Zoom meeting
4 incontrigiovedì 15, 22, 29 settembre e 6 ottobre 2022 dalle 14.30 alle 18.30 su piattaforma ZoomDestinatariMediatori ...
XXXVI CONVEGNO ANNUALE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI COSTITUZIONALISTI “LINGUA LINGUAGGI DIRITTI”
Messina e Taormina, giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022
giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 ottobre 2022Università degli Studi di Messina, Aula Magna Rettorato, ...
LA FORMAZIONE DELL’AVVOCATO DEI GENITORI NEI PROCEDIMENTI MINORILI E DI FAMIGLIA
Napoli, 13 Ottobre 2022, Sala “A. Metafora”
Webinar su piattaforma CISCO WEBEX del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoliore 15.00 - 18.00Giovedì ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Sicurezza sul lavoro. Responsabilità. Illeciti e Sanzioni
P. Rausei, IPSOA, 2014
Il volume fornisce una analisi puntuale, schematica e sistematica, dell’attuale quadro sanzionatorio ...
     Tutti i LIBRI >