Legge Provincia Autonoma Bolzano-Alto Adige 9 aprile 2009 n. 2
Bilancio di previsione della Provincia Autonoma di Bolzano per l’anno finanziario 2009 e bilancio triennale 2009-2011
 

Il Consiglio provinciale


ha approvato


Il Presidente della Provincia


promulga la seguente legge:


ARTICOLO 1
Stato di previsione dell’entrata

1. Lo stato di previsione dell’entrata per l’anno finanziario 2009, annesso alla presente legge, è approvato in 5.424.982 migliaia di euro.


ARTICOLO 2
Stato di previsione della spesa


1. Lo stato di previsione della spesa per l’anno finanziario 2009, annesso alla presente legge, è approvato in 5.424.982 migliaia di euro.


ARTICOLO 3
Quadro generale riassuntivo


1. È approvato il quadro generale riassuntivo del bilancio per l’anno
finanziario 2009, annesso alla presente legge.


ARTICOLO 4
Spese obbligatorie


1. Le spese per le quali l’assessore provinciale alle finanze e bilancio può esercitare la facoltà prevista dall’articolo 18 della legge provinciale 29 gennaio 2002, n. 1, sono descritte nell’allegato n. 1 al bilancio.
2. La dotazione del fondo di riserva per spese obbligatorie è determinata per l’anno finanziario 2009 in 18 milioni di euro.


ARTICOLO 5
Spese impreviste


1. Le spese per le quali l’assessore provinciale alle finanze e bilancio può esercitare la facoltà prevista dall’articolo 20 della legge provinciale 29 gennaio 2002, n. 1, sono descritte nell’allegato n. 2 al bilancio.
2. La dotazione del fondo di riserva per spese impreviste è determinata per l’anno finanziario 2009 in 19,75 milioni di euro.


ARTICOLO 6
Variazioni di bilancio compensative per spese di personale


1. Le unità previsionali di base e i relativi capitoli riguardanti spese per il personale, per i quali l’assessore provinciale alle finanze e bilancio può effettuare variazioni compensative tra gli stanziamenti ai sensi dell’articolo 23, comma 4, della legge provinciale 29 gennaio 2002, n. 1, sono indicati nell’allegato n. 5 al bilancio.


ARTICOLO 7
Variazioni compensative di bilancio per la riclassificazione di spese per l’attuazione del SIOPE


1. L’assessore provinciale alle finanze e bilancio è autorizzato ad apportare con proprio decreto variazioni compensative tra gli stanziamenti del bilancio, anche mediante l’istituzione di nuove unità previsionali di base, per una riclassificazione, anche parziale, di stanziamenti di spesa, secondo titoli e
categorie economiche, compatibile con la codificazione del SIOPE ai sensi dell’allegato B all’articolo 1 del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 18 febbraio 2005, e successive modifiche.


ARTICOLO 8
Gestione dei residui


1. Per le finalità di cui all’articolo 12, comma 4, della legge provinciale 29 gennaio 2002, n. 1, i capitoli dei residui attivi e passivi risultanti al 31 dicembre 2008 assumono la numerazione dei corrispondenti capitoli indicati nel piano di gestione del bilancio per l’anno 2009. Qualora non esista il capitolo corrispondente o si sia diviso il capitolo di origine in più capitoli, i residui possono essere riportati nelle scritture contabili del piano di
gestione con un nuovo numero di capitolo, da stabilirsi con provvedimento del direttore della Ripartizione Finanze e bilancio e, possibilmente, con la stessa denominazione del capitolo di provenienza, nel rispetto delle classificazioni di cui agli articoli 16 e 17 della citata legge provinciale, tenuto anche conto delle esigenze di riclassificazione ai sensi della codificazione SIOPE, stabilita con l’articolo 1 del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 18 febbraio 2005, e successive modifiche.


ARTICOLO 9
Rinuncia alla riscossione di entrate di modesta entità


1. La facoltà di cui all’articolo 45, comma 1, della legge provinciale 29 gennaio 2002, n. 1, è esercitata entro il limite di 150,00 euro.


ARTICOLO 10
Bilancio triennale 2009-2011


1. È approvato ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della legge provinciale 29 gennaio 2002, n. 1, il bilancio della Provincia per il triennio 2009-2011, allegato alla presente legge.


ARTICOLO 11
Entrata in vigore


1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.
È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Provincia.
Bolzano, 9 aprile 2009


IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA
L. DURNWALDER


ALLEGATO 1
ALLEGATO Bilancio di previsione della Provincia Autonoma di Bolzano perl’anno finanziario 2009 e bilancio triennale 2009-2011
L'allegato in oggetto non è acquisito nel sito)