Legge Regionale Veneto 21 dicembre 2018, n. 47
Riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio derivante da sentenza esecutiva della corte di appello di Venezia n. 2034 del 13 settembre 2016
 
Riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio derivante da sentenza esecutiva della corte di appello di Venezia n. 2034 del 13 settembre 2016 e riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio derivante dall'acquisizione di beni e servizi dall'istituto poligrafico e zecca dello stato s.p.a. in assenza del preventivo impegno di spesa
(BUR n. 129/2018)


Art. 1 - Riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio derivante da sentenza esecutiva della Corte di appello di Venezia n. 2034 del 13 settembre 2016.
1. Ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 ''Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42'' e successive modificazioni, è riconosciuta la legittimità del debito fuori bilancio della Regione del Veneto, per il valore complessivo di euro 99.451,27, derivante da sentenza della Corte di appello di Venezia n. 2034 del 13 settembre 2016.


Art. 2 - Riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio derivante dall'acquisizione di beni e servizi dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. in assenza del preventivo impegno di spesa.
1. Ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettera e) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 ''Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42'' e successive modificazioni, è riconosciuta la legittimità del debito fuori bilancio derivante dall'acquisizione di beni e servizi in assenza del preventivo impegno di spesa della Regione del Veneto, per il valore complessivo di euro 967,42, derivante dalla nota di debito dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. n. 1614001614 del 26 febbraio 2014 inerente alla fattura n. 1613011809 del 20 dicembre 2013, relativa alle spese di pubblicazione in Gazzetta ufficiale dell'esito della gara per l'affidamento lavori di proseguimento di spensilizzazione e risagomatura d'alveo a monte e a valle del torrente Tasso nel tratto di Ponte delle Acque nei Comuni di Caprino Veronese e Affi (VR) - 2 stralcio.


Art. 3 - Norma finanziaria.
1. Agli oneri correnti derivanti dall'applicazione della presente legge quantificati in euro 100.418,69 per l'esercizio 2018 si fa fronte: per euro 91.757,00 con le risorse allocate alla Missione 09 ''Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell'ambiente'' - Programma 05 ''Aree protette, parchi naturali, protezione naturalistica e forestazione'' - Titolo 1 ''Spese correnti'', per euro 7.694,27 con le risorse allocate alla Missione 09 ''Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell'ambiente'' - Programma 01 ''Difesa del suolo'' - Titolo 1 ''Spese correnti'' e per euro 967,42 con le risorse allocate alla Missione 01 ''Servizi istituzionali, generali e di gestione'' - Programma 11 ''Altri servizi generali'' - Titolo 01 ''Spese correnti'' del bilancio di previsione 2018-2020.


Art. 4 - Entrata in vigore.
1. La presente legge entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.