Aggiornato al con n.38344 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

T1_Generic_468x60

 
 

NOTIZIE

Indietro
Auto: il Governo ha deciso di vietare la circolazione di auto e bus Euro 0
L'obbligo scatterà dal 1 gennaio 2019 ed ha il fine di svecchiare il parco auto

Dal 1 gennaio 2019 sarà vietata la circolazione alle automobili Euro 0, nel tentativo di svecchiare il parco auto nazionale – fra i più anziani d’Europa – e di rendere fuorilegge i modelli più inquinanti. Lo ha deciso Maurizio Lupi, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha presentato un emendamento alla Legge di Stabilità. La norma prevede il divieto di circolazione "per i veicoli adibiti a trasporto di persone con una massa massima non superiore a 5 tonnellate a benzina senza catalizzatore o non ecodiesel".

Andranno in pensione automobili e bus, sia privati che pubblici. Lo stop riguarda principalmente i veicoli immatricolati prima del 31/12/1992, data a partire dalla quale è diventata obbligatoria l’omologazione alla classe Euro 1. “In Italia abbiamo il parco macchine più obsoleto d’Europa – spiega il Ministro –. Che circolino ancora euro 0 vuol dire che i pullman che portano la gente hanno quasi 30 anni”. Allo stesso tempo il Governo ha ricordato la presenza di un fondo con cui rinnovare i mezzi delle società comunali di trasporto pubblico.
I finanziamenti sono pari a circa 500 milioni in tre anni e rimangono esclusivi per l’acquisto di mezzi su gomma, come previsto dalla legge di Stabilità varata nel 2013. I veicoli Euro 0 sono descritti in questi termini.

Rientrano nella categoria tutti i veicoli a benzina senza catalizzatore e quelli "non ecodiesel". Si tratta per lo più di mezzi immatricolati prima del 31/12/1992, data dopo la quale è diventata obbligatoria l'omologazione alla classe Euro 1. Poiché altamente inquinanti, in molte città non possono circolare anche a prescindere dai blocchi del traffico (tranne che per alcune eccezioni come ad esempio le auto d'epoca).

16 dicembre 2014

 


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Posizionamento professionale e marketing dello studio legale
Napoli, 29 ottobre 2015, Holiday Inn Centro Direzionale
L’obiettivo dell’incontro è fornire degli strumenti operativi allo studio legale per massimizzare la ...
I diritti sociali e la crisi economica
Milano, 27 novembre 2015, Università degli Studi di Milano Sala di Rappresentanza del Rettorato
Ore 9.00Saluti istituzionaliProf. Lorenza Violini, Direttore del Dipartimento di Diritto pubblico italiano ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
XXX Convegno annuale dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti (AIC)
Roma, 6-7 novembre 2015, Università degli Studi Roma Tre Aula Magna
La scienza costituzionalistica nelle transizioni istituzionali e sociali Venerdì 6 novembre Ore 9.00 ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Guida pratica al Processo Telematico aggiornata al D.L. n. 90/2014
P. Della Costanza, N. Gargano, Giuffrè Editore, 2014
Piano dell'opera- La digitalizzazione dell’avvocatura oltre l’obbligatorietà- Cos’è il processo telematico- ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
     Tutti i LIBRI > 

CONCORSI

Foto Concorsi
Nessun Concorso Presente