Aggiornato al con n.39256 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa nazionale - Decreti - Scuola, formazione e università - D.M.

Indietro
Decreto del Ministero dell' Istruzione dell' Universita e della Ricerca 13 marzo 2013
Ripartizione delle risorse del Fondo per le agevolazioni alla ricerca, per l'anno 2012
 

IL DIRETTORE GENERALE
per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca


Visto il decreto legislativo 27 luglio 1999 n. 297 «Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilita' dei ricercatori», e smi, ed in particolare l'art. 5 che prevede l'istituzione del Fondo Agevolazioni alla Ricerca, di seguito denominato FAR, la cui gestione e' articolata in una sezione relativa agli interventi nel territorio nazionale ed in una sezione relativa ad interventi nelle aree depresse;
Visto il D.M. 8 agosto 2000 n. 593, recante le «Modalita' procedurali per la concessione delle agevolazioni previste dal decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297» e smi;
Visto il comma 2 dell'art. 4 del medesimo D.M. 593/00 che prevede la ripartizione annuale delle risorse del FAR tra le varie forme di intervento previste nel decreto stesso sulla base delle direttive del Ministro;
Considerato che in attuazione dell'art. 72 della legge n. 289/2002 (L.F. 2003), e' stato emanato il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze n. 90402 del 10 ottobre 2003 registrato dalla Corte dei conti il 30 ottobre 2003, che stabilisce i nuovi criteri e le modalita' di concessione dei contributi in favore delle imprese;
Considerato che con D.M. 2 gennaio 2008 si e' provveduto all'adeguamento delle disposizioni del citato decreto 593/00 alla disciplina comunitaria sugli aiuti di Stato alla ricerca, sviluppo ed innovazione, di cui alla comunicazione 2006/C 323/01;
Considerato che in attuazione dell'art. 93 della predetta legge n. 289/2002 gli stanziamenti del Fondo Agevolazioni alla Ricerca, con decreto n. 28906 del 25 settembre 2003, del Ministero dell'economia e delle finanze, sono stati ripartiti su due capitoli di cui uno di alimentazione del fondo di rotazione;
Visto il D.M. 799 del 10 giugno 2002 recante «Procedure e modalita' di funzionamento del Fondo Agevolazioni alla Ricerca» modificato dal D.M. 1563 del 25 novembre 2004 in applicazione del predetto art. 72 della L.F. 2003;
Visto l'art. 5 comma 1 della legge 22 novembre 2002 n. 268 che prevede che la spesa relativa alle attivita' di selezione e valutazione dei programmi e progetti di ricerca industriale sia compresa nell'ambito dei fondi riguardanti il finanziamento dei progetti o programmi di ricerca e abbia un importo massimo non superiore all'1% dei predetti fondi;
Visto l'art. 1 della legge 27 dicembre 2006 n. 296 (L.F. 2007) che istituisce, nello stato di previsione della spesa del Ministero, il Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica, di seguito denominato FIRST, al quale confluiscono gli stanziamenti relativi ai Progetti di ricerca di interesse nazionale delle Universita' (PRIN), al Fondo agevolazioni alla ricerca (FAR), al Fondo per gli investimenti della ricerca di base (FIRB) nonche' le risorse del Fondo per le aree sottoutilizzate (FAS) assegnate dal CIPE;
Vista la disponibilita' sull'apposito capitolo 7803 dello stato di previsione della spesa del Ministero dell'economia e delle finanze per l'anno 2012, della somma pari a € 36.012.820,00 stanziata ai sensi dell'art. 5 della legge 27 dicembre 1997 n. 449, ai fini della concessione di crediti di imposta;
Vista la comunicazione del 21 marzo 2012 del Sanpaolo IMI S.p.A. dalla quale risulta che le disponibilita' per l'anno 2012, derivanti da interessi sulle giacenze, rientri e minori utilizzi sulla gestione del Fondo Speciale per la Ricerca Applicata, ammontano a € 11.880.747,71, di cui € 8.032.545,74 relativi al credito agevolato;
Vista la ricognizione delle somme derivanti da minori utilizzi, revoche e minori impegni di finanziamenti concessi sul FAR, dalla quale risultano al 31 dicembre 2011, disponibilita' pari a € 71.513.212,06, di cui € 36.843.667,18 relativi al credito agevolato;
Vista la ricognizione delle economie di gestione del Fondo conseguenti la mancata utilizzazione di somme assegnate nel piano di ripartizione FAR 2010-2011, DD 332/Ric del 10 giugno 2011, per un totale di € 53.000.000,00, di cui € 43.000.000,00 relativi al credito agevolato;
Vista la ricognizione delle somme residue sulle iniziative programmate a valere sulle risorse del piano di ripartizione FAR 2009, DD 19/Ric del 15 febbraio 2010, per un totale di € 2.300.000,00;
Vista la ricognizione delle somme residue sulle iniziative programmate a valere sulle risorse del piano di ripartizione FAR 2007-2008, DD 560/Ric del 2 ottobre 2009, per un totale di € 40.000.000,00;
Vista la ricognizione delle somme residue relative a iniziative programmate a valere sul piano di ripartizione FAR 2006, DD 2298 del 6 novembre 2006, per un totale di € 26.593.125,91;
Visto il rendiconto finanziario del conto di contabilita' speciale del FAR relativo all'anno 2011 e in particolare gli incassi riguardanti le rate dei crediti agevolati non cartolarizzati, pari a € 95.461.660,27 e gli incassi in contributo spesa derivanti da incassi quote europee, restituzione per maggior contributo spese erogato, revoche, fallimenti, ecc, pari a € 1.692.871,68;
Considerato che dal predetto importo di credito agevolato, pari a € 95.461.660,27, vanno decurtate le somme rimborsate alle aziende a seguito di rimodulazione dei piani di ammortamento per un totale di € 245.536,08;
Visto il comma 3 dell'art. 12 del decreto-legge 6 giugno 2012, n. 74 che prevede il versamento di una somma pari a € 50.000.000,00, disponibile sulla contabilita' speciale intestata al MIUR, in favore della ricerca industriale delle imprese operanti nelle filiere maggiormente coinvolte dagli eventi sismici del maggio 2012;
Visto l'art. 30, comma 1, lettera c) numero 2) del decreto-legge 9 febbraio 2012 n. 5, convertito con modificazioni in legge 4 aprile 2012 n. 35, che ha aggiunto al comma 4, art. 6 del decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297 il seguente periodo «Una quota non inferiore al 15% delle disponibilita' complessive del Fondo Agevolazioni alla Ricerca sia comunque destinata al finanziamento degli interventi svolti nel quadro di programmi dell'Unione europea o di accordi internazionali»;
Visto il decreto ministeriale n. 9 del 27 febbraio 2013 recante la «Direttiva per la ripartizione del Fondo di cui all'art. 5 del decreto legislativo 27 luglio 1999 n. 297» relativa alle disponibilita' dell'anno 2012, in corso di registrazione da parte della Corte dei conti;


Decreta:


Art. 1


Le complessive disponibilita' del FAR per l'anno 2012 pari a € 288.208.901,55 sono ripartite come indicato nell'allegata tabella, che fa parte integrante del presente decreto.
Il presente decreto sara' trasmesso agli organi di controllo.


Roma, 13 marzo 2013


Il direttore generale
Fidora


(G.U. n. 161 del 11 luglio 2013)


Registrato alla Corte dei conti il 29 aprile 2013 Ufficio di controllo sugli atti del MIUR, del MIBAC, del Min. Salute e del Min. lavoro, registro n. 5, foglio n. 127



STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Posizionamento professionale e marketing dello studio legale
Napoli, 29 ottobre 2015, Holiday Inn Centro Direzionale
L’obiettivo dell’incontro è fornire degli strumenti operativi allo studio legale per massimizzare la ...
I diritti sociali e la crisi economica
Milano, 27 novembre 2015, Università degli Studi di Milano Sala di Rappresentanza del Rettorato
Ore 9.00Saluti istituzionaliProf. Lorenza Violini, Direttore del Dipartimento di Diritto pubblico italiano ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Sicurezza sul lavoro. Responsabilità. Illeciti e Sanzioni
P. Rausei, IPSOA, 2014
Il volume fornisce una analisi puntuale, schematica e sistematica, dell’attuale quadro sanzionatorio ...
     Tutti i LIBRI > 

CONCORSI

Foto Concorsi
Nessun Concorso Presente