Aggiornato al con n.39256 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Umbria

Indietro
Legge regionale Umbria 7 giugno 2017, n. 6
Ulteriori modificazioni ed integrazioni della L.R. 28/11/2003, n. 23 (Norme di riordino in materia di edilizia residenziale sociale).
 
Bollettino Ufficiale n. 24 del 14/06/2017
L'Assemblea legislativa ha approvato. La Presidente della Giunta regionale promulga la seguente legge:

Art. 1
(Modificazioni all'articolo 20)
1. La lettera a) del comma 1 dell'articolo 20 della legge regionale 28 novembre 2003, n. 23 (Norme di riordino in materia di edilizia residenziale sociale) è sostituita dalla seguente:
" a) cittadinanza italiana o di uno Stato dell'Unione europea ovvero condizione di stranieri titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi dell' articolo 9 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 (Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero) o di stranieri in possesso dei requisiti di cui all' articolo 40, comma 6 dello stesso D.Lgs. 286/1998 ; ".
2. La lettera b) del comma 1 dell'articolo 20 della l.r. 23/2003 è sostituita dalla seguente:
" b) residenza anagrafica o attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale nell'ambito territoriale regionale da almeno ventiquattro mesi consecutivi; ".

Art. 2
(Modificazioni all'articolo 29)
1. La lettera a) del comma 1 dell'articolo 29 della l.r. 23/2003 è sostituita dalla seguente:
" a) residenza anagrafica o attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale nell'ambito territoriale regionale da almeno cinque anni consecutivi; ".
2. Dopo la lettera d) del comma 1 dell'articolo 29 della l.r. 23/2003 sono aggiunte le seguenti:
" d bis) assenza di titolarità da parte dei componenti il nucleo familiare di beni mobili registrati il cui valore complessivo sia superiore a euro 10.000,00, ad eccezione dei casi in cui tale valore risulti superiore al suddetto limite per l'accertata necessità di utilizzo di tali beni per lo svolgimento della propria attività lavorativa;
d ter) assenza di occupazioni senza titolo di alloggi di ERS pubblica nei cinque anni precedenti la presentazione della domanda. ".
3. Il comma 3 dell'articolo 29 della l.r. 23/2003 è sostituito dal seguente:
" 3. I requisiti di cui al comma 1, lettere b), c), d bis) e d ter) devono essere posseduti da tutti i componenti il nucleo familiare del beneficiario. ".
4. Il comma 6 dell'articolo 29 della l.r. 23/2003 è sostituito dal seguente:
" 6. Ai fini del possesso dei requisiti di cui al comma 1, lettera c), non si tiene conto del diritto di proprietà, comproprietà o degli altri diritti reali di godimento relativi alla casa coniugale che, in sede di separazione personale dei coniugi o di scioglimento degli effetti civili del matrimonio, è stata assegnata al coniuge o all'ex coniuge, e non è nella disponibilità del richiedente. ".
5. Il comma 7 dell'articolo 29 della l.r. 23/2003 è abrogato.

Art. 3
(Modificazioni all'articolo 31)
1. Al comma 2 dell'articolo 31 della l.r. 23/2003 le parole " condizioni di disagio aggiuntive " sono sostituite dalle seguenti: " ulteriori criteri ".
2. Al comma 3 dell'articolo 31 della l.r. 23/2003 dopo le parole " condizioni di disagio " sono inserite le seguenti: " , degli ulteriori criteri ".

Art. 4
(Modificazioni all' articolo 59 della l.r. 23/2003 )
1. Dopo il comma 5 dell'articolo 59 della l.r. 23/2003 è aggiunto il seguente:
" 5 bis. A decorrere dal 2017 le autorizzazioni di spesa di cui ai commi 1, 2 e 3 sono determinate annualmente con legge di bilancio, ai sensi dell' articolo 38, comma 1 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42 ) ed iscritte alla Missione 08 "Assetto del territorio ed edilizia abitativa" , Programma 02 "Edilizia residenziale pubblica e locale e piani di edilizia economico-popolare" , del bilancio regionale di previsione. ".

Art. 5
(Norme transitorie)
1. La Giunta regionale, entro novanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, procede ad adeguare le norme regolamentari di cui all' articolo 29, comma 4, della l.r. 23/2003 , come modificato dall' articolo 2 della presente legge, a quanto previsto dalle modifiche introdotte al medesimo articolo 29 della l.r. 23/2003 .
2. Dalla data di entrata in vigore della presente legge il bando per l'assegnazione degli alloggi di ERS pubblica di cui all' articolo 30 della l.r. n. 23/2003 è indetto dal comune dopo l'entrata in vigore delle norme regolamentari di adeguamento di cui al comma 1 .
3. Le graduatorie vigenti o in corso di formazione alla data di entrata in vigore della presente legge rimangono comunque efficaci per un periodo di tempo non superiore a due anni dalla data di approvazione delle graduatorie medesime.
La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell' articolo 38, comma 1 dello Statuto regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione.
La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Umbria.

Perugia, 7 giugno 2017

Marini


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Posizionamento professionale e marketing dello studio legale
Napoli, 29 ottobre 2015, Holiday Inn Centro Direzionale
L’obiettivo dell’incontro è fornire degli strumenti operativi allo studio legale per massimizzare la ...
I diritti sociali e la crisi economica
Milano, 27 novembre 2015, Università degli Studi di Milano Sala di Rappresentanza del Rettorato
Ore 9.00Saluti istituzionaliProf. Lorenza Violini, Direttore del Dipartimento di Diritto pubblico italiano ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
     Tutti i LIBRI > 

CONCORSI

Foto Concorsi
Nessun Concorso Presente