Aggiornato al con n.39030 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Campania

Indietro
Legge regionale Campania 7 dicembre 2012 n 32
“Interventi urgente per il trasporto pubblico locale"
 

Il Consiglio regionale ha approvato


Il residente della Giunta regionale


promulga la seguente legge:


Art. 1
Disposizioni urgenti in materia di trasporto pubblico locale


1. Per garantire il risanamento del servizio di trasporto pubblico locale nelle Province di
Benevento, Caserta, Avellino e Napoli, la continuità del servizio pubblico essenziale di cui
all’articolo 1 della legge 12 giugno 1990, n. 146 (Norme sull’esercizio del diritto di sciopero
nei servizi pubblici essenziali e sulla salvaguardia dei diritti della persona costituzionalmente tutelati. Istituzione della Commissione di garanzia dell’attuazione della legge) a salvaguardia dei diritti della persona costituzionalmente tutelati, nonché i livelli essenziali delle prestazioni durante la crisi strutturale del settore conseguente al fallimento dell’EAV Bus srl, la Giunta regionale è autorizzata ad integrare gli oneri della gestione, anche manutentiva, e del servizio eccedenti il corrispettivo riconosciuto in virtù dei contratti in corso, sopportati dall’EAV Holding srl nell’esecuzione del comodato gratuito di azienda stipulato con il fallimento di EAV Bus srl, per il tempo strettamente necessario al risanamento della predetta azienda, comunque non superiore a sessanta giorni dalla stipula del contratto, finalizzato al raggiungimento del completo equilibrio tra costi e ricavi conseguiti nella prestazione del servizio.
2. Le misure di cui al comma 1 sono attuate sulla base di un piano presentato, entro dieci
giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, dalla società l’EAV Holding srl
all’ufficio della Giunta regionale competente all’esercizio del controllo analogo sulla predetta
società e sulle società partecipate e sottoposto all’approvazione della Giunta regionale previa
intesa del Commissario ad acta di cui all’articolo 16, comma 6 del decreto-legge 22 giugno
2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134 (Misure urgenti
per la crescita del Paese) entro i successivi cinque giorni. Tale piano contiene la previsione di
misure di recupero della piena efficienza dei mezzi strumentali al servizio, adeguate forme di
riduzione dei costi di gestione aziendale nonché di contenimento degli oneri del lavoro anche
mediante ricorso a strumenti di sostegno al reddito dei lavoratori, per consentire lo svolgimento del servizio previsto, con riguardo ai contratti stipulati con gli enti concedenti, con le risorse necessarie ad assicurare la completa prestazione dei servizi minimi individuati con delibere della Giunta regionale in condizioni di equilibrio economico.
3. L’attuazione del piano di cui al comma 2 è monitorata da un comitato paritetico costituito,
senza nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio regionale, da tre componenti designati dal
Presidente della Giunta regionale tra i dipendenti della Giunta regionale dotati di adeguate
competenze nel settore dei trasporti e della gestione aziendale e da tre componenti designati
dall’EAV Holding srl nell’ambito del proprio personale dipendente. Il comitato sottopone a
verifica lo stato di avanzamento del piano ogni dieci giorni, evidenziando i risultati conseguiti
e trasmette le risultanze al Presidente della Giunta regionale e al Commissario ad acta di cui al
comma 2. Il mancato rispetto dei tempi previsti nel presente articolo e nel cronoprogramma
contenuto nel piano determinano per l’EAV Holding srl l’obbligo di recesso dal contratto di
comodato gratuito di cui al comma 1. E’ istituito, dal Presidente del Consiglio regionale,
senza maggiori o nuovi oneri, presso la commissione consiliare permanente competente in
materia, un osservatorio per il monitoraggio delle politiche di risanamento e riorganizzazione
delle aziende del trasporto pubblico della Regione. Il Presidente del Consiglio regionale, con
atto separato, costituisce l’osservatorio e ne determina la composizione ed il funzionamento.
4. Al raggiungimento dell’equilibrio tra costi e ricavi indicato al comma 1, anche prima del
termine previsto, l’EAV Holding srl è tenuta a proporre al fallimento EAV Bus srl, la
trasformazione del contratto di comodato in contratto di affitto di azienda sino alla scadenza
del termine generale dei contratti di servizio in corso, salva la eventuale cessione anticipata
dell’azienda al migliore offerente disposta dal giudice delegato oppure eventuali affidamenti a
seguito di gara in base a quanto previsto dall’articolo 4, comma 32, lettera d) del decretolegge
13 agosto 2011, n. 138 (Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per
lo sviluppo) convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148 e dall’articolo 34, commi 13 e 14 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179 (Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese).
5. Nel caso in cui nel termine di sessanta giorni, non si raggiunga l’equilibrio tra costi e
ricavi di cui al comma 1 oppure non sia effettuata alcuna proposta di trasformazione del
contratto di comodato in affitto d’azienda sulla scorta della mancata attestazione del
risanamento oppure ancora non vi sia alcuna cessione anticipata dell’azienda al miglior
offerente da parte del giudice delegato, cessano gli effetti dell’autorizzazione concessa alla Regione Campania di cui al comma 1 ed EAV Holding srl recede dal contratto di cui al comma 1.
6. All’integrazione di cui al comma 1, nel limite massimo di dieci milioni di euro, si provvede a valere sulle risorse a tal fine allocate nell’unità previsionale di base 1.57.101 del bilancio di previsione della Regione.


Art. 2
Dichiarazione d’urgenza


1. La presente legge è dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno successivo alla sua
pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
E' fatto obbligo a chiunque spetti, di osservarla e di farla osservare come legge della
Regione Campania.


Caldoro


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

Posizionamento professionale e marketing dello studio legale
Napoli, 29 ottobre 2015, Holiday Inn Centro Direzionale
L’obiettivo dell’incontro è fornire degli strumenti operativi allo studio legale per massimizzare la ...
I diritti sociali e la crisi economica
Milano, 27 novembre 2015, Università degli Studi di Milano Sala di Rappresentanza del Rettorato
Ore 9.00Saluti istituzionaliProf. Lorenza Violini, Direttore del Dipartimento di Diritto pubblico italiano ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
XXX Convegno annuale dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti (AIC)
Roma, 6-7 novembre 2015, Università degli Studi Roma Tre Aula Magna
La scienza costituzionalistica nelle transizioni istituzionali e sociali Venerdì 6 novembre Ore 9.00 ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
Formulario degli atti notarili 2014
A. Avanzini, L. Iberati, A. Lovato, UTET Giuridica, 2014
Il formulario soddisfa le esigenze pratiche del notaio, poiché consente di individuare, mediante una ...
     Tutti i LIBRI > 

CONCORSI

Foto Concorsi
Nessun Concorso Presente