Aggiornato al con n.39256 documenti

HOME  |  PUBBLICITA'  |  REDAZIONE  |  COPYRIGHT  |  FONTI  |  FAQ   

 

 
 

NORMATIVA
Normativa regionale - Liguria

Indietro
Legge regionale Liguria, 16 luglio 2013, n 22
Assestamento del bilancio di previsione della Regione Liguria per l'anno finanziario 2013 ai sensi dell'articolo 35 della legge regionale 26 marzo 2002, n. 15 (ordinamento contabile della Regione Liguria) e successive modificazioni
 

Art. 1
(Stato di previsione dell'entrata)


1. Allo stato di previsione dell'entrata del bilancio della Regione per l'anno finanziario 2013 sono apportate variazioni in aumento per euro 553.948.944,12 in termini di competenza e in diminuzione per euro 206.799.540,03 in termini di cassa.


Art. 2
(Stato di previsione della spesa)


1. Allo stato di previsione della spesa del bilancio della Regione per l'anno finanziario 2013 sono apportate variazioni in aumento per euro 553.948.944,12 in termini di competenza e in diminuzione per euro 206.799.540,03 in termini di cassa.


Art. 3
(Sostituzione dell'articolo 4 della legge regionale 21 dicembre 2012, n. 52 (Bilancio di previsione della Regione Liguria per l'anno finanziario 2013))


1. L'articolo 4 della l.r. 52/2012 è sostituito dal seguente:


'' Articolo 4
(Finanziamento leggi regionali di spesa)


1. Le spese supportate da leggi regionali che rinviano alla legge di bilancio la quantificazione del finanziamento annuale trovano copertura per l'anno 2013 negli stanziamenti iscritti in termini di competenza alle seguenti Unità Previsionali di Base:



vedi allegato



Art. 4
(Sostituzione dell'articolo 6 della l.r. 52/2012 )


1. L'articolo 6 della l.r. 52/2012 è sostituito dal seguente:


''Articolo 6
(Autorizzazione alla contrazione di mutui e di altre forme di indebitamento per la copertura del saldo finanziario negativo 2007, 2008 e 2009 determinato dalla mancata contrazione dell'indebitamento autorizzato nell'esercizio medesimo)
1. Ai sensi dell'articolo 56 della l.r. 15/2002 e successive modificazioni ed integrazioni la Giunta regionale è autorizzata a contrarre nell'anno 2013 mutui e altre forme di indebitamento a copertura:


a) del saldo finanziario negativo dell'esercizio 2007 autorizzato ai sensi dell'articolo 6, comma 1, lettera a) della legge regionale 27 dicembre 2011, n. 39 (Bilancio di previsione della Regione Liguria per l'anno finanziario 2012) e successive modificazioni ed integrazioni e dell'articolo 2 della legge regionale 21 dicembre 2012, n. 51 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione Liguria (Legge finanziaria 2013)) nell'importo di euro 59.300.000,00 per le finalità indicate nell'apposito allegato ''Elenco delle spese iscritte nel Bilancio di previsione 2007 da finanziarsi con mutuo o altre forme di indebitamento'' - parte III;
b) del saldo finanziario negativo dell'esercizio 2008 determinato dalla mancata contrazione dell'indebitamento autorizzato ai sensi dell'articolo 5, comma 1, lettera b), della l.r. 39/2011 e successive modificazioni ed integrazioni nell'importo di euro 29.430.000,00 per le finalità indicate nell'apposito allegato "Elenco delle spese iscritte nel Bilancio di previsione 2008 da finanziarsi con mutuo o altre forme di indebitamento'' - parte II;
c) del saldo finanziario negativo dell'esercizio 2009 autorizzato ai sensi dell'articolo 5, comma 1, lettera c), della l.r. 39/2011 e successive modificazioni ed integrazioni nell'importo di euro 36.270.000,00 per le finalità indicate nell'apposito allegato ''Elenco delle spese iscritte nel Bilancio di previsione 2009 da finanziarsi con mutuo o altre forme di indebitamento''-parte I.


2. Le condizioni di tasso e durata per la contrazione dei mutui sono fissate nei seguenti limiti:


a) tasso iniziale massimo di interesse effettivo: 6,50 per cento annuo;
b) durata minima del periodo di ammortamento: anni quindici.


3. Per l'emissione dei prestiti obbligazionari le condizioni sono fissate nei limiti stabiliti dalla normativa statale vigente in materia.
4. Le rate di ammortamento per gli anni 2013, 2014 e 2015 trovano riscontro per la copertura finanziaria negli stanziamenti iscritti nel bilancio pluriennale 2013/2015 in corrispondenza della U.P.B. 18.106 per le quote interessi e della U.P.B. 18.301 per le quote capitale.
5. Per gli anni successivi al 2013 le rate di ammortamento, comprensive degli eventuali aumenti del tasso di interesse connessi all'andamento del mercato finanziario, trovano copertura nei bilanci relativi.''.


Art. 5
(Dimostrazione ed utilizzo del saldo finanziario provvisorio alla chiusura dell'esercizio 2012)


1. Il saldo finanziario provvisorio alla chiusura dell'esercizio 2012 determinato nell'importo di euro 623.964.630,14 è la risultante delle seguenti componenti:


a) componenti positive:
- con vincolo di destinazione statale euro 155.787.826,87
- con vincolo di destinazione a programmi comunitari euro 657.248,66
- ulteriore componente positiva euro 467.519.554,61;
b) componente negativa derivante dalla mancata contrazione dei mutui autorizzati a pareggio degli esercizi 2007, 2008 e 2009 (a dedurre):
- componente negativa euro 125.076.214,54
- saldo provvisorio contabile euro 498.888.415,60.


2. Il saldo finanziario provvisorio di euro 623.964.630,14 sostituisce il saldo finanziari presunto ed è destinato come segue:



Vedi allegato



a) per euro 76.214,54 a riduzione componente negativa derivante dalla mancata contrazione del mutuo autorizzato a pareggio degli esercizi 2007, 2008 e 2009 già prevista nell'articolo 6, comma 1, lettere a), b), c), della l.r. 52/2012 ;
b) per euro 156.445.075,53 ai sensi dell'articolo 44, comma 3, della l.r. 15/2002 e successive modificazioni ed integrazioni per la reiscrizione delle somme relative ad economie della gestione 2012 su stanziamenti finanziati con fondi assegnati con vincolo di destinazione;
c) per euro 467.443.340,07, tenuto conto di quanto previsto dall'articolo 45, comma 4, della l.r. 15/2002 e successive modificazioni ed integrazioni, per la copertura di stanziamenti di spesa iscritti alle seguenti Unità Previsionali di Base:


Art. 6
(Reiscrizione in bilancio delle economie di spesa su stanziamenti finanziati con fondi assegnati con vincolo di destinazione)


1. Ai sensi dell'articolo 44, comma 3, della l.r. 15/2002 e successive modificazioni ed integrazioni le somme relative ad economie della gestione 2012 su stanziamenti finanziati con fondi assegnati con vincolo di destinazione sono reiscritte, nell'importo di euro 156.445.075,53 alle seguenti Unità Previsionali di Base dello stato di previsione della spesa:


- per medesime finalità



Vedi allegato per visualizzare la tabella



Art. 7
(Variazioni al quadro generale riassuntivo e agli allegati al Bilancio di previsione 2013)


1. Il quadro generale riassuntivo e gli allegati al Bilancio di previsione per l'anno finanziario 2013 (l.r. 52/2012 ) sono modificati secondo le variazioni apportate agli stati di previsione dell'entrata e della spesa con la presente legge.


Art. 8
(Dimostrazione del saldo finanziario alla chiusura dell'esercizio 2012)


1. Ai sensi dell'articolo 35 della l.r. 15/2002 e successive modificazioni ed integrazioni, è allegata alla presente legge la dimostrazione del saldo finanziario al 31 dicembre 2012 che sostituisce il saldo finanziario presunto.


Art. 9
(Dichiarazione d'urgenza)


1. La presente legge regionale è dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.


Allegati (Omissis)

Allegato Descrizione
Allegato 1


STAMPA QUESTA PAGINA
 
 
 

CONVEGNI ED EVENTI

XXXIV Convegno annuale dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti
Bergamo, venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019
Eguaglianza e discriminazioni nell’epoca contemporaneaPrima sessione: Discriminazioni di genereVenerdì ...
Posizionamento professionale e marketing dello studio legale
Napoli, 29 ottobre 2015, Holiday Inn Centro Direzionale
L’obiettivo dell’incontro è fornire degli strumenti operativi allo studio legale per massimizzare la ...
I diritti sociali e la crisi economica
Milano, 27 novembre 2015, Università degli Studi di Milano Sala di Rappresentanza del Rettorato
Ore 9.00Saluti istituzionaliProf. Lorenza Violini, Direttore del Dipartimento di Diritto pubblico italiano ...
Il rapporto di lavoro dopo il Jobs Act: un mosaico di discipline
Roma, 9-16-23-30 ottobre 2015 e 6-13 novembre 2015, Teatro Manzoni
Venerdì 9 ottobre 2015 “Il contratto a tutele crescenti” Prof. Avv. Arturo MARESCA, Ordinario di Diritto ...
     Tutti i CONVEGNI >

LIBRI ED EBOOK

Diritto penale delle società
L. D. Cerqua, G. Canzio, L. Luparia, Cedam Editore, 2014
L'opera, articolata in due volumi, analizza approfonditamente i profili sostanziali e processuali del ...
Trattato di procedura penale
G. Spangher, G. Dean, A. Scalfati, G. Garuti, L. Filippi, L. Kalb, UTET Giuridica
A vent’anni dall’approvazione del nuovo Codice di Procedura Penale, tra vicende occasionali, riforme ...
Guida pratica al Processo Telematico aggiornata al D.L. n. 90/2014
P. Della Costanza, N. Gargano, Giuffrè Editore, 2014
Piano dell'opera- La digitalizzazione dell’avvocatura oltre l’obbligatorietà- Cos’è il processo telematico- ...
Atti e procedure della Polizia municipale
E. Fiore, Maggioli Editore, 2014
Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l'accertamento degli illeciti sia amministrativi ...
     Tutti i LIBRI > 

CONCORSI

Foto Concorsi
Nessun Concorso Presente