Legge 29 luglio 2019, n. 79
Ratifica ed esecuzione dello Scambio di Note per la proroga dell'Accordo di cooperazione nel settore della difesa tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Libano del 21 giugno 2004, fatto a Beirut il 25 lug
 
Gazzetta Ufficiale n. 188 del 12 agosto 2019

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Promulga la seguente legge:

Art. 1

Autorizzazione alla ratifica

1. Il Presidente della Repubblica e' autorizzato a ratificare lo Scambio di Note per la proroga dell'Accordo di cooperazione nel settore della difesa tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Libano del 21 giugno 2004, fatto a Beirut il 25 luglio e il 16 settembre 2016.
Art. 2

Ordine di esecuzione

1. Piena ed intera esecuzione e' data allo Scambio di Note di cui all'articolo 1, a decorrere dalla data della sua entrata in vigore, in conformita' a quanto disposto dallo Scambio di Note stesso.

Art. 3

Disposizioni finanziarie

1. All'attuazione delle attivita' derivanti dallo Scambio di Note di cui all'articolo 1 si provvede con le risorse disponibili previste a legislazione vigente dalla legge 6 marzo 2006, n. 126.

Art. 4

Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sara' inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.

Data a Roma, addi' 29 luglio 2019

MATTARELLA
Conte, Presidente del Consiglio dei ministri
Moavero Milanesi, Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale
Trenta, Ministro della difesa

Visto, il Guardasigilli: Bonafede


Allegato
Parte di provvedimento in formato grafico
https://www.gazzettaufficiale.it/do/atto/serie_generale/caricaPdf?cdimg=19G0009200100010110001&dgu=2019-08-12&art.dataPubblicazioneGazzetta=2019-08-12&art.codiceRedazionale=19G00092&art.num=1&art.tiposerie=SG

TRADUZIONE NON UFFICIALE

NOTA VERBALE n. 1331

L'Ambasciata d'Italia a Beirut presenta i suoi complimenti al Ministero degli Affari Esteri e degli Emigrati della Repubblica Libanese, e ha l'onore di riferirsi all'Accordo di Cooperazione nel settore della difesa tra i Governi del Repubblica Italiana e il Governo della Repubblica Libanese, fatto a Beirut il 21 giugno 2004.
Nel confermare lo spirito di amicizia fraterna tra il Libano e l'Italia, cosi' come l'esigenza di proseguire le iniziative di cooperazione in corso tra i Ministeri della Difesa e le Forze Armate dei due Paesi, l'Ambasciata d'Italia ha l'onore di proporre la proroga dell'Accordo di cooperazione del 2004 nel settore della difesa, per un periodo addizionale di cinque anni.
L'Accordo sara' concluso al momento del ricevimento da parte dell'Italia della Nota Verbale di risposta della parte libanese alla presente Nota Verbale.
L'Accordo cosi' prorogato entrera' in vigore alla data di ricevimento della notifica con la quale sara' stato notificato il completamento delle procedure interne di ratifica italiane.
Nell'attesa di tale notifica, l'Ambasciata d'Italia a Beirut chiede alla Repubblica Libanese di assicurare che l'Accordo continuera' provvisoriamente a produrre i suoi effetti.
L'Ambasciata d'Italia a Beirut si avvale dell'occasione per rinnovare al Ministero degli Affari Esteri e degli Emigrati i sensi della sua piu' alta considerazione.

Beirut, 25 luglio 2016
--------------------------------------------------- MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI PALAIS BUSTROS BEIRUT

TRADUZIONE NON UFFICIALE
N. 887/15
Il Ministero degli Affari Esteri e degli Emigrati presenta i suoi complimenti all'Ambasciata della Repubblica Italiana e, in riferimento Nota n. 1331 del 25 luglio 2016, ha l'onore di comunicare che il Governo del Libano accetta la proposta italiana di rinnovare, per un ulteriore periodo di cinque anni, l'Accordo di cooperazione militare firmato dai due Paesi il 21 giugno 2004 e ratificato con Legge 616 dell'11 novembre 2004.
Il Ministero degli Affari Esteri e degli Emigrati sara' grato all'Ambasciata della Repubblica Italina, se vorra' comunicare la ricezione della presente Nota e trasmettere la decisione libanese alle Autorita' italiane competenti, e si avvale dell'occasione per rinnovare i sensi della sua piu' alta considerazione.

Beirut, 16 settembre 2016
Ambasciata della Repubblica Italiana BEIRUT